QR code per la pagina originale

Gli hashtag del mondiale

I mondiali di calcio brasiliani saranno i primi dove gli hashtag saranno importanti quanto gli spot televisivi. Intanto, da Twitter una guida ai mondiali.

,

Una persona su quattro nella fascia d’età 18-24 anni posterà sui social media mentre guarderà una delle partite della Coppa del Mondo in Brasile. Più di un terzo cercherà una partita, una squadra o le performance di un giocatore su un dispositivo mobile. Da queste statistiche è facile intuire che i prossimi mondiali di calcio 2014 saranno molto più social di quelli sudafricani, con un grado di compenetrazione tra la Rete e gli altri media che hanno convinto gli sponsor a investimenti grandiosi.

La commercializzazione di prodotti, le tecniche pubblicitarie, tutto quanto passerà anche dalla televisione e dai giornali avrà una natura schiettamente social. Non poteva essere altrimenti alla World Cup2014, la più high-tech di sempre, tra applicazioni per i dispositivi mobili, le prime partite trasmesse in 4K e molto altro. Talmente importante che Twitter ha arricchito la sua guida al mondiale, con tanto di hashtag #WorldCup e di hashflags, le bandiere delle nazionali partecipanti al torneo facilmente riproducibili in un tweet, insieme ad altri tools.

Guida Twitter alla coppa del mondo

Il social dei 140 caratteri ha realizzato un video spettacolare, a due giorni dal fischio d’inizio, per celebrare questo evento sportivo globale, che racconta un elemento importante: di fatto con uno smartphone e seguendo gli hashtag sarà possibile vedere tutte le partite e scoprire tutto quanto riguarda calciatori, squadre, allenatori, risultati. La Guida Completa al Mondiale su Twitter spiega come vivere il mondiale tramite il social e il proprio device. Il sistema consente di loggarsi specificando la propria squadra nazionale di appartenenza, una volta entrati è possibile aggiungere immagini personalizzate, un tabellone coi punteggi e i risultati in temporeale. Toccando Coppa del mondo sul proprio smartphone si entra in una sezione speciale di tweet, immagini e risultati delle partite, passate e in corso.

Ovviamente per Twitter è molto semplice riprodurre il feed migliore per ogni account, lasciando ad esso la possibilità di selezionare tutte le opzioni: la squadra o le squadre, i calciatori preferiti, e di condividere i propri tweet con la community usando sia gli hashtag globali che quelli nella propria lingua (in Italia, ad esempio, c’è #CoppadelMondo) che il social traduce: basta cliccare l’icona a forma di globo. Sono tornate anche le bandiere, facili ed efficaci. Un esempio immediato:

tweet mondiali

Fonte: Webnews • Notizie su: , ,