QR code per la pagina originale

Microsoft, uno smartwatch per chi gioca su Xbox

Pare che il primo smartwatch Microsoft si collegherà non solo agli smartphone ma anche a PC Windows, OS X e Xbox One, lavorando insieme a Kinect.

,

Lo scorso mese Forbes ha suggerito che il primo smartwatch Microsoft funzionerà non solo con i Windows Phone ma anche con gli iPhone e con i telefoni Android, ma l’elenco dei dispositivi supportati dovrebbe essere ancora più esteso del previsto: l’indossabile dovrebbe essere anche compatibile con PC, Mac e perfino Xbox One.

A dirlo è Andru Edwards di GearLive, che afferma di aver avuto la possibilità di provare un’unità dello smartwatch Microsoft tra le mani di uno sviluppatore, e pertanto ne ha pubblicato quelle che sono le caratteristiche. Come anticipato in passato sarà abbinabile agli smartphone con cuore iOS e Android ma anche con Windows, OS X e Xbox One, e integrerà diversi sensori sia nel cinturino che nel corpo stesso, tra cui il GPS, giroscopio, accelerometro e un sensore galvanico.

Proprio tale sensore galvanico potrebbe aprire la porta a usi innovativi dell’orologio, che potrebbe infatti esser abbinato a Kinect per offrire su Xbox One un gameplay ancora più preciso. La maggior parte degli smartwatch oggi disponibili sul mercato agiscono quasi esclusivamente come un secondo schermo per il telefono cellulare, per cui l’idea di un collegamento a un computer o a una console per videogiochi è piuttosto interessante: infatti, indipendentemente da come si connetterà alla nuova Xbox – probabilmente via Wi-Fi – i sensori integrati potrebbero fornire i dati dell’utente a un determinato videogioco, in particolare a quelli legati alla salute che utilizzano Kinect per rilevare i movimenti. Ad esempio un titolo potrebbe ottenere informazioni come la pressione sanguigna o i battiti cardiaci per aiutare l’utente a restare più in forma.

A quanto pare, il prototipo dello smartwatch Microsoft ha una forma allungata ed è al momento simile al FitBit oppure al Gear Fit di Samsung, piuttosto che a un tradizionale orologio. Dispone di uno schermo piatto e un’interfaccia a icone piatte, per cui dovrebbe trattarsi dell’ormai nota Modern UI. Si collega ai dispositivi intelligenti mediante connettività Bluetooth LE (low-energy) e il prototipo è sprovvisto di uno schermo ad alta risoluzione.

Secondo recenti indiscrezioni, il primo indossabile della compagnia statunitense è ormai vicino al reveal e potrebbe arrivare già entro l’estate.

Fonte: Gear Live • Via: BGR • Immagine: Gear Live • Notizie su: , ,