QR code per la pagina originale

Galaxy Tab S, i tablet con display AMOLED

Samsung annuncia i primi tablet della nuova gamma Galaxy Tab S: esteticamente identici al Galaxy S5, sono sottilissimi, leggeri e hanno uno schermo AMOLED.

,

La nuova gamma di tablet Samsung Galaxy Tab S diviene ora ufficiale: come preannunciato negli scorsi giorni, il gigante sudcoreano ha appena presentato a New York due nuovi dispositivi Android sottili, leggeri e caratterizzati da un display Super AMOLED, nel tentativo di catturare quei consumatori che desiderano un tablet di qualità e di espandere la presenza di Samsung nel settore enterprise.

I due Samsung Galaxy Tab S sono disponibili in due formati – con schermo da 8,4 pollici e da 10,5 pollici – e secondo la casa produttrice sono i tablet più sottili e leggeri che ha prodotto fino a oggi. Si differenziano inoltre dalle altre proposte sul mercato per la presenza del pannello Super AMOLED, che sfoggia una risoluzione di 2560 x 1600 pixel garantendo immagini più brillanti, dettagliate, con una qualità pari a due volte allo standard HD e con un rapporto di contrasto di 100 volte superiore all’LCD. Per quanto riguarda il design, appaiono identici al Galaxy S5.

A parte la dimensione dello schermo, il peso e la batteria, i Galaxy Tab S 8.4 e 10.5 sono poi identici: sono alimentati da un nuovo processore Exynos 5 Octa (composto da un quad-core da 1,5 GHz e da un altro quad-core da 1,3 GHz) oppure da un Qualcomm Snapdragon 800 da 2,3 GHz (a seconda dei territori), da 3 GB di RAM e da 16/32 GB di memoria interna, espandibile tramite schede microSD fino a 128 GHz. Presente una fotocamera frontale da 2,1 megapixel, una posteriore con sensore da 8 megapixel e flash LED, connettività Wi-Fi e 3G-4G LTE (opzionale). Il dispositivo più piccolo dispone di una batteria da 4900 mAh mentre quello più grande ne ha una da 7900 mAh; presenti infine i tipici sensori ormai integrati in qualsiasi dispositivo mobile, ovvero accelerometro, giroscopio, bussola digitale e sensore di luminosità.

I Galaxy Tab S sono anche i primi tablet di Samsung a integrare un lettore di impronte digitali, esattamente come quello posto sul tasto Home dello smartphone Galaxy S5, che l’azienda spera aiuti le proprie soluzioni ad attirare il settore enterprise. A tal proposito, i due device integrano diverse funzionalità di sicurezza e per la produttività, tra cui una modalità multi-utente che permette a più utenti di creare un proprio account personalizzato, e un’altra denominata Quick Connect che consente di connettere i tablet ai dispositivi presenti nelle vicinanze, per una facile condivisione dei contenuti.

Non solo produttività, ma anche intrattenimento: basati sul sistema operativo Android 4.4.2 KitKat, personalizzato tramite la tradizionale interfaccia TouchWiz di Samsung, chi li acquisterà avrà a disposizione una prova gratuita di tre mesi per il servizio Marvel Unlimited – per fruire dei fumetti digitali di Marvel, nonché l’accesso a Milk Music, un servizio di web radio, e a Kindle for Samsung. In questo caso si riceverà un ebook gratis al mese tra quelli disponibili nello store Amazon.

I due Samsung Galaxy Tab S saranno disponibili a partire da luglio al prezzo di 400 dollari e 500 dollari, nelle versioni Wi-Fi, mentre le varianti provviste di connettività mobile (3G o 4G LTE) saranno in vendita entro la fine dell’anno. L’obiettivo è quello di sfidare direttamente Apple e i suoi iPad Air e iPad Mini, ma anche le proposte concorrenti di fascia alta basate su Android.

Chi vorrà potrà ottenere anche degli accessori progettati per espandere le funzioni dei tablet per la produttività; sarà ad esempio acquistabile una tastiera Bluetooth ultra-sottile ed ergonomica per digitare più facilmente, e una Book Cover che consentirà all’utente di posizionare il dispositivo in tre diversi angoli di visualizzazione, così da guardare più comodamente video, leggere o scrivere.