QR code per la pagina originale

Apple, nuovo iMac a basso costo

Apple ha lanciato una nuova versione di iMac da 21,5 pollici: dal prezzo lievemente calmierato, vede una consistente riduzione delle tipiche performance.

,

Le indiscrezioni che si sono susseguite la scorsa settimana si sono rivelate veritiere: Apple ha lanciato da pochi minuti, sugli Apple Store online di tutto il mondo, una nuova versione low-end di iMac. Nessun cambiamento estetico rispetto al modello super-sottile attualmente in vendita: si tratta dell’introduzione di un esemplare da 21,5 di potenza e prezzo ridotti come entry-level della linea.

Il nuovo iMac di bassa fascia non si caratterizza di certo per le sue elevate prestazioni: monta infatti un processore Intel Core i5 dual-core da 1,4 GHz e con TurboBoost fino a 2,7 – praticamente la metà dell’ex modello entry level – a cui si aggiunge un disco fisso da 500 GB e una scheda grafica da Intel HD Graphics 5000. Dalle dimensioni a schermo di 21,5 pollici, affiancherà la normale linea degli altri iMac da 21,5 e 27 pollici.

Il prezzo è di 1.129 euro inclusi gli oneri di legge – 1.099 dollari negli Stati Uniti – e la consegna è già disponibile entro le 24 ore dall’ordine, segno di come Apple abbia stock molto forniti di questo nuovo desktop all-in-one.

Per diversi mesi gli analisti hanno discusso della possibile introduzione di un iMac teoricamente low cost, per conquistare gli switch e l’utenza di fascia d’acquisto medio bassa. E così sembra essere stato: tagliando sensibilmente le performance, con un processore forse più indicato all’universo dei laptop che ai desktop e una GPU non di certo fra le più quotate sul mercato, la Mela è riuscita a ridurne il prezzo di circa 200 euro. E probabilmente anche i consumi, considerate le basse richieste energetiche di una simile CPU.

Confronto iMac

Confronto iMac (immagine: Apple).

Il confronto con gli altri modelli della linea, in particolare con quello immediatamente successivo, rischia però di essere fin troppo impietoso. Questi 200 euro di differenza portano, almeno sulla carta, a un dimezzamento delle specifiche hardware. La versione di iMac 21,5 da 1.329 euro, infatti, vede in dotazione un Intel Core i5 quad-core da 2,7 GHz con TurboBoost fino a 3,2, 8GB di RAM, un disco fisso di 1TB e la GPU integrata Intel Iris Pro Graphics. I restanti desktop da 21 e 27, invece, vedono progressivamente un aumento della capacità di calcolo del processore, la presenza di una scheda grafica NVIDIA dedicata e molto altro ancora.

Prevedere quale sarà la risposta del mercato non è facile, ma effettivamente una simile macchina può essere utile a un nutrito nugolo di utenti privi di esigenze particolari – la navigazione sul web, la visione di video, l’editing fotografico di base per gli account social – ma comunque desiderosi di sfruttare le potenzialità dell’universo OS X. Non resta che attendere, di conseguenza, le prime reazioni.

Galleria di immagini: Nuovo iMac, immagini

Fonte: Apple Store • Immagine: Apple • Notizie su: Apple iMac 2012, ,