QR code per la pagina originale

PayPal rimborsa le spese di invio dei resi

PayPal introduce per i suoi clienti la possibilità di richiedere il rimborso delle spese di spedizione in caso di resi delle merci acquistate con PayPal

,

PayPal, la piattaforma di pagamenti online più utilizzata sul web, per consentire alle persone di fare shopping in tutto il mondo senza preoccupazioni, lancia in Italia il suo servizio di rimborso delle spese di restituzione della merce acquistata in Italia o all’estero per i possessori di un account PayPal. Per attivare il servizio ed ottenere il rimborso, l’utente sarà reindirizzato al sito https://www.paypal.it/reso/ direttamente dalla pagina del merchant e dopo aver inserito solo la mail legata all’account PayPal, gli sarà richiesta la compilazione di un modulo.

Il servizio sarà valido fino al 31 dicembre 2014 e potranno essere richiesti fino a 7 rimborsi di valore massimo di 30 euro ciascuno. In questo modo, gli utenti PayPal, in caso il loro acquisto non li avesse soddisfatti, potranno ritornare indietro la merce ottenendo il rimborso delle spese di spedizione. Il rimborso sarà poi accreditato nel giro di 10 giorni sul proprio conto PayPal. Un’iniziativa apprezzabile da parte di PayPal che dimostra il suo costante lavoro per andare incontro alle esigenze della propria clientela. Del resto, come evidenzia Angelo Meregalli, General Manager di PayPal in Italia, i consumatori, quando comprano online, vogliono garanzie precise nelle proprie esperienze di acquisto, sia dal punto di vista finanziario che dal punto di vista dell’operatività.

Un’indagine evidenzia infatti come il 52% degli italiani rinuncerebbe ad un acquisto qualora le spese di restituzione fossero a proprio carico, mentre il 59% di loro non acquisterebbe più dallo stesso venditore dopo aver ricevuto merce non compatibile con il proprio ordine.

Da qui la volontà di PayPal di dare una mano alle aziende e ai consumatori introducendo il servizio di rimborso delle spese di reso. La mission di Paypal del resto è di rendere la vita delle persone più facile garantendo sicurezza, semplicità e convenienza nei servizi per aiutarle ad avvicinarsi di più a quello che maggiormente desiderano, soprattutto quando questo si trova fuori dai confini nazionali.

PayPal nel frattempo ha esteso i suoi servizi anche in Bielorussia, Camerun, Costa d’Avorio, Macedonia, Moldavia, Principato di Monaco, Montenegro, Nigeria, Paraguay e Zimbabwe dove offrirà i suoi servizi di pagamenti e trasferimenti di denaro via internet. PayPal che conta fino a oggi 128 milioni di account attivi in più di 200 mercati internazionali e registra ogni giorno 7,5 milioni di pagamenti online.