QR code per la pagina originale

Google I/O: Android 5, AutoLink, set-top-box

Ultima tornata di rumor e indiscrezioni in vista dell'imminente Google I/O 2014: tra Android 5.0, un nuovo set-top box e la piattaforma Auto Link.

,

Tre poche ore andrà in scena il Google I/O 2014, l’evento più atteso dell’anno per conoscere le novità in cantiere nei laboratori di Mountain View. Nelle ultime settimane si è parlato in più d’un occasione degli annunci che potrebbero arrivare dal palco di San Francisco, ipotizzando novità hardware e software. Un po’ a sorpresa, ad agitare le acque poco prima dell’appuntamento è proprio bigG, tramite una dichiarazione rilasciata da uno dei suoi uomini maggiormente rappresentativi.

Sundar Pichai ha infatti confermato che, nel corso della conferenza, sarà possibile dare un primo sguardo alle novità introdotte con l’aggiornamento al sistema operativo Android 5.0. In altre parole, la “L release” di cui si è tornati a parlare proprio ieri, grazie alla comparsa in Rete di alcuni screenshot. L’update dovrebbe poi essere rilasciato nel corso dell’autunno, probabilmente in concomitanza con il lancio di un nuovo smartphone della linea Nexus. A questo proposito, però, non ci sono informazioni. La scelta di mostrare la prossima evoluzione di Android già questa sera deriva invece da una precisa richiesta degli OEM, che in questo modo potranno farsi trovare pronti al momento del lancio, accorciando i tempi necessari per confezionare e distribuire gli aggiornamenti sui loro dispositivi.

Nelle ultime ore hanno preso forma anche le indiscrezioni su un nuovo set-top box targato bigG, basato su Android e prodotto da un partner hardware esterno. Un device differente da Chromecast, che in qualche modo ricorderebbe il (fallimentare) progetto Nexus Q. Altre voci di corridoio puntano invece all’annuncio di Auto Link, un prodotto destinato all’abitacolo delle automobili, realizzato in collaborazione con NVIDIA e pensato per diventare un concorrente diretto di Apple CarPlay. Una piattaforma hardware e software che metterà a disposizione funzionalità legate soprattutto all’infotainment, da controllare attraverso comandi al volante oppure interagendo con il display di uno smartphone. Tra poche ore sapremo se si tratta di rumor fondati o meno.