QR code per la pagina originale

Mozilla integra un IDE in Firefox

Nelle future versioni di Firefox verrà integrato un ambiente di sviluppo completo. WebIDE eviterà di scaricare i tool necessari da diverse fonti.

,

Nelle varie versioni del suo browser, Mozilla ha aggiunto diverse funzionalità indirizzate agli sviluppatori. In Firefox 31 sono stati integrati altri strumenti che permetteranno di velocizzare il lavoro, ma in Firefox 33 verrà aggiunto un intero ambiente di sviluppo, denominato WebIDE, che permetterà di creare, testare e distribuire le app, collegando un dispositivo Firefox OS o utilizzando i simulatori. Chi installa l’ultima Nightly Build deve prima abilitare l’opzione in about:config.

Per iniziare lo sviluppo di una web app sono necessari diversi tool, disponibili online. Grazie a WebIDE, non bisognerà più scaricarli da fonti differenti, in quanto saranno tutti integrati in Firefox. Gli sviluppatori possono creare una web app in HTML5 da zero, sfruttando alcuni template che verranno pubblicati su GitHub. Ovviamente Mozilla sottolinea le possibilità offerte dall’ambiente di sviluppo nella realizzazione di app per Firefox OS. Tuttavia, nulla vieta di usare WebIDE per creare app compatibili con qualsiasi browser.

Dopo aver avviato il progetto, è possibile modificare il codice sorgente con l’editor integrato, basato su CodeMirror, che permette di lavorare su file HTML, CSS e JavaScript. Coloro che cercano funzionalità più avanzate possono usare una semplice API per l’accesso ad un editor esterno. L’applicazione può essere testare direttamente sul dispositivo hardware (collegato alla porta USB del computer) o tramite il simulatore per Firefox OS.

L'ambiente di sviluppo che verrà integrato in Firefox 33.

L’ambiente di sviluppo che verrà integrato in Firefox 33.

Il Firefox Remote Debugging Protocol, su cui è basato WebIDE, è compatibile con Firefox per desktop, Firefox per Android e Firefox OS. Mozilla ha pianificato lo sviluppo di versioni specifiche per tutti i browser mobile. I primi target sono Chrome per Android e Safari per iOS.

Fonte: Mozilla • Notizie su: ,