QR code per la pagina originale

Google I/O 2014: ecco il nuovo Google Drive

La piattaforma Google Drive si aggiorna con interessanti novità, sia nella versione Web che in quella accessibile con le applicazioni Android e iOS.

,

Con l’introduzione di Google Drive for Work, annunciata durante il keynote che nella serata di ieri ha aperto l’evento I/O 2014, la piattaforma per la gestione dei documenti su server remoto compie un significativo passi in avanti per quanto riguarda le funzionalità messe a disposizione dei professionisti. Sul palco di San Francisco non si è però fatto riferimento al restyling che interessa la versione Web del servizio e le applicazioni mobile, svelato oggi sulle pagine del blog ufficiale.

Abbiamo lanciato Google Drive da poco più di due anni e oltre 190 milioni di persone lo stanno utilizzando, per salvare in modo sicuro i file presenti sui propri telefoni, tablet e computer. Questa incredibile crescita ci ha permesso di introdurre piani per l’abbonamento più economici e, a da oggi, di aggiornare Drive per renderlo ancora più semplice e veloce da usare.

Per quanto riguarda l’app su Android e iOS, in seguito all’update gli utenti potranno beneficiare di performance migliorate, una sincronizzazione in background resa più veloce e un’apertura immediata dei documenti. Inoltre, è possibile consultare con un tap informazioni dettagliate sulle visualizzazioni recenti di ogni elemento e sui cambiamenti apportati, così come condividere i file con altre persone o stamparli direttamente.

Il restyling della versione Web, visibile nel video allegato in streaming sarà introdotto entro le prossime settimane. Miglioreranno layout e prestazioni, così come l’utilizzo di alcune azioni ricorrenti, ad esempio per lo sharing o l’editing offline. Semplificata inoltre l’esecuzione di un comando su più documenti, da selezionare come si farebbe con qualsiasi cartella sul desktop.

La nuova versione Web di Google Drive semplifica l'esecuzione dei comandi su più file in contemporanea

La nuova versione Web di Google Drive semplifica l’esecuzione dei comandi su più file in contemporanea

Passi in avanti anche per quanto riguarda l’accessibilità: Google Drive è ora utilizzabile senza ostacoli da non vedenti o ipovedenti, grazie alla nuova modalità di visualizzazione a contrasto elevato, alla compatibilità con gli screen reader e allo zoom sugli elementi.