QR code per la pagina originale

Competenze digitali: i nuovi profili web

Competenze digitali: arrivano i nuovi profili (24) per il Web: la IWA ha preparato i nuovi e-skills di formato europeo e open.

,

Da Venezia, città che nei prossimi giorni sarà il centro dell’innovazione digitale per l’avvio del semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea con l’evento Digital Venice, si segna un nuovo passo avanti nella politica nazionale in ambito di competenze digitali. L’IWA (International Webmasters Association Italia) ha aggiornato i 24 profili delle competenze web. Profili indispensabili per entrare di diritto nel consesso europeo delle digital skills promosse da Bruxelles.

La questione è nota, è stata anche discussa nell’ultima puntata di PresiPerIlWeb, la trasmissione di Radio Radicale che ha dedicato al chiacchieratissimo articolo dell’Espresso, intitolato “Proletari digitali”, una riflessione sui mestieri della Rete: è necessario profilare le competenze anche per dare sostanza al valore del lavoro nel digitale e per sostenere la stessa agenda europea. Da questo punto di vista, il lavoro di Roberto Scano e l’associazione di cui fa parte ha già ottenuto riconoscimenti essendo stata recentemente premiata a ForumPA da FORMEZ e Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), che ha refenziato su questo tipo di ambito nelle sue Linee Guida (pdf).

Il documento pubblicato da IWA fa parte del progetto Web Skills Profiles, definisce i profili di competenza professionale di seconda e terza generazione e ha la caratteristica esclusiva della licenza Creative Commons, che li rendono idonei al recepimento da parte di imprese e PA che potranno eventualmente adattarli alle proprie esigenze, senza pagamenti di royalties.

I 24 mestieri del web

La nuova versione del documento (oltre 200 i professionisti coinvolti) segue quella del 2013, dove i profili erano tre di meno. Così commenta Scano, presidente di IWA Italy:

Valorizzare i professionisti del Web attraverso un profilo chiaro da spendere sul mercato del lavoro, questo il nostro obiettivo. Fare ordine fornendo uno strumento a professionisti, aziende, PA, società di selezione ed enti di formazione di riconoscere le opportunità fornite dalle competenze digitali è una necessità. Il rilascio con licenze aperte consente la definizione di schede di competenza che possono essere prese quale esempio per la domanda/offerta di lavoro, la formazione e la certificazione.Il prossimo rilascio, con nuovi profili è previsto per febbraio 2015. Chiunque ha voglia di contribuire è bene accetto.


Ecco i profili dei lavori web riconosciuti da questa certificazione:

  • Web Community Manager
  • Web Project Manager
  • Web Account Manager
  • User Experience Designer
  • Web Business Analyst
  • Web DB Administrator
  • Search Engine Expert
  • Web Advertising Manager
  • Frontend Web Developer
  • Server Side Web Developer
  • Web Content Specialist
  • Web Server Administrator
  • Information Architect
  • Digital Strategic Planner
  • Web Accessibility Expert
  • Web Security Expert
  • Mobile Application Developer
  • E-commerce Specialist
  • Online Store Manager
  • Reputation Manager
  • Knowledge Manager
  • Augmented Reality Expert
  • E-Learning Specialist
  • Data Scientist

Fonte: Webnews • Via: Skillprofiles.eu • Immagine: shutterstock • Notizie su: ,