QR code per la pagina originale

Android “L release”, porting perfetto su Nexus 4

La sempre attiva community di XDA Developers ha realizzato una ROM (quasi) del tutto funzionante per portare Android "L release" sullo smartphone Nexus 4.

,

La Developer Preview del sistema operativo Android “L release” fornita da Google agli sviluppatori nelle scorse settimane (in occasione dell’evento I/O 2014) è ufficialmente compatibile solo con i dispositivi Nexus 5 e Nexus 7, quest’ultimo nella versione WiFi del 2013. C’è però un altro device che non ha ancora raggiunto i due anni di permanenza sul mercato, molto diffuso anche nel nostro paese, che rischia di non ricevere l’aggiornamento ufficiale una volta che la piattaforma sarà lanciata nel corso dell’autunno: il Nexus 4.

Anche nel caso in cui il gruppo di Mountain View dovesse decidere di sospendere il supporto per il telefono, ci penserà la community di sviluppatori a tenerlo in vita, offrendo ai suoi possessori l’accesso a tutte le più recenti funzionalità e caratteristiche del mondo Android, comprese quelle del Material Design che andrà a rivoluzionarne l’interfaccia. Una prima dimostrazione arriva in questi giorni dalle pagina di XDA Developers, dove è stato messo a disposizione per il download (le istruzioni per l’installazione sono elencate all’interno del thread) un nuovo porting del firmware che va a risolvere quasi del tutto i problemi riscontrati nella versione precedente: modulo Bluetooth, NFC e fotocamera funzionano ora senza intoppi.

Trattandosi di una versione del codice non ancora definitiva, non è comunque assicurata la piena compatibilità con tutte le applicazioni disponibili su Play Store. Come sempre in questi casi, si consiglia di effettuare l’operazione solamente agli utenti più esperti, in quanto potrebbe causare la perdita dei dati contenuti nella memoria interna del dispositivo (è necessario uno eseguire wipe totale) o addirittura il malfunzionamento. Per capire se Google ha intenzione di continuare ad aggiornare Nexus 4 toccherà invece attendere i prossimi mesi. Purtroppo, l’ipotesi più probabile è che possa avvenire quanto già visto con Galaxy Nexus e KitKat.