QR code per la pagina originale

Inbox, the next generation email

Inbox è una piattaforma open source che consente di accedere ai servizi email attuali, utilizzando app di terze parti. Le API sostituiscono IMAP e SMTP.

,

Inbox, una startup fondata da ex dipendenti di Dropbox e studenti del MIT, ha annunciato il lancio dell’omonima piattaforma open source che permetterà di sviluppare applicazioni per l’accesso ai servizi email, come Microsoft Exchange, Gmail e Yahoo Mail, utilizzando una singola API. Lo scopo è semplificare la creazione di app e l’aggiunta di funzionalità, eliminando tutti i limiti degli attuali protocolli – IMAP, SMTP e POP – risalenti ad oltre 30 anni fa.

Durante il recente Google I/O, l’azienda di Mountain View ha presentato le nuove API che consentono agli sviluppatori di accedere ai messaggi, ai thread e alle etichette di Gmail, senza utilizzare IMAP. Inbox offre simili strumenti, ma l’azienda specifica che la piattaforma è open source, supporta diversi servizi email (anche aziendali) e sopratutto non verrà interrotta senza preavviso. Gmail, invece, è una piattaforma chiusa, in quanto le API non funzionano con altri provider. Per chiarire meglio il concetto, sul sito web viene sottolineato che “Inbox è una email company. Google è una advertising company”.

Inbox offre API REST per l’accesso, la modifica e l’invio di email conservate su Gmail, Yahoo Mail, Hotmail/Outlook.com e Microsoft Exchange (altri provider verranno aggiunti in seguito). Le API possono essere usare per eseguire diverse operazioni, come filtrare i messaggi, leggere gli allegati o creare bozze. Le risposte sono oggetti JSON codificate UTF-8, quindi non è richiesta la conoscenza di MIME o di altri sistemi di codifica dei caratteri. Il cuore della piattaforma è il Sync Engine, disponibile gratuitamente su GitHub.

In attesa di una versione hosted (SaaS), gli sviluppatori possono eseguire il motore di sincronizzazione su una macchina virtuale ed iniziare a testare le funzionalità della piattaforma, sfruttando gli SDK per iOS e JavaScript per scrivere le prime applicazioni. Inbox sostituisce tutte le feature di IMAP e SMTP, consentendo di realizzare anche un completo client per la posta elettronica.

Fonte: Inbox • Via: TechCrunch • Notizie su: ,