QR code per la pagina originale

Windows Phone 7.8, fine del supporto a settembre

Lo sfortunato Windows Phone 7.8 non verrà più aggiornato dal 9 settembre. Gli utenti riceveranno solo aggiornamenti di sicurezza.

,

Microsoft ha annunciato che il supporto mainstream per Windows Phone 7.8 terminerà il 9 settembre 2014. Probabilmente la notizia non farà molto scalpore, dato che ormai la maggioranza delle nuove app (ad esempio, Skype) viene sviluppata esclusivamente per Windows Phone 8.x, quindi per gli utenti che hanno acquistato i primi Nokia Lumia cambierà poco o nulla. Fortunatamente, l’azienda di Redmond continuerà a distribuire aggiornamenti di sicurezza.

Dopo diversi mesi di indiscrezioni e smentite, in occasione del lancio di Windows Phone 8, Microsoft ha confermato che gli utenti Windows Phone 7 non avrebbero ricevuto l’update al nuovo sistema operativo, ma solo l’aggiornamento a Windows Phone 7.8 che introduceva poche novità, tra cui una schermata Start con tile ridimensionabili. Dal 9 settembre 2014 avverrà la transizione dal supporto mainstream al supporto extended. Ciò significa che non verranno più aggiunte funzionalità al prodotto, ma solo le modifiche necessarie per correggere eventuali vulnerabilità.

Tutte le risorse saranno quindi investite esclusivamente su Windows Phone 8. Nei prossimi giorni dovrebbe essere distribuito l’atteso aggiornamento a Windows Phone 8.1. L’azienda di Redmond è inoltre vicina al completamento dello sviluppo di Windows Phone 8.1 Update 1 (GDR1). In base alle recenti indiscrezioni, Microsoft avrebbe già terminato la versione RTM.

Microsoft ha comunicato le scadenze per altri software. Il supporto mainstream per Windows 7 terminerà il 13 gennaio 2015. La data vale anche per Windows 7 SP1, dato che non c’è nessun SP2. Gli utenti sperano però che la fine del supporto venga posticipato, come già accaduto con Windows XP. Molte aziende hanno preferito effettuare l’upgrade a Windows 7, piuttosto che installare Windows 8. Il 14 ottobre si interrompe infine il supporto per Office 2010 SP1. Gli utenti dovranno installare il successivo Service Pack per continuare a ricevere le patch di sicurezza.

Fonte: TechCrunch • Via: ZDNet • Notizie su: , ,