QR code per la pagina originale

Satya Nadella definisce la nuova Microsoft

Il CEO anticipa i piani futuri dell'azienda, specificando che Microsoft è ora impegnata nello sviluppo di prodotti e servizi per tutte le piattaforme.

,

Satya Nadella, CEO dell’azienda di Redmond da circa 5 mesi, ha pubblicato una lunga lettera indirizzata ai suoi dipendenti per illustrare l’agenda per l’anno fiscale 2015 (i risultati finanziari del quarto trimestre 2014 sono previsti per il 22 luglio), ovvero i piani e le ambizioni per il futuro. Steve Ballmer ha avviato la riorganizzazione interna, trasformando Microsoft in una “devices and services company”. Nadella ha ora perfezionato la descrizione in “productivity and platform company for the mobile-first and cloud-first world“.

Durante le sue apparizioni pubbliche, il nuovo CEO ha più volte parlato di strategia “mobile first, cloud first” per indicare un’offerta di applicazioni e servizi cloud indirizzati principalmente al mercato mobile. L’obiettivo originario di Microsoft era portare un PC su ogni scrivania e in ogni casa. Oggi ci sono miliardi di sensori, schermi e dispositivi attraverso i quali scorre un flusso continuo di dati, generati dall’interazione tra persone e tra persone e macchine. Per Nadella si tratta di una grande opportunità da sfruttare per offrire agli utenti migliori interfacce, sviluppare piattaforme più sicure e trovare il giusto compromesso tra uso dei dati e rispetto della privacy.

Reinventeremo la produttività per le persone che nuotano in un mare crescente di dispositivi, app, dati e social network. Svilupperemo soluzioni che rispondono alle esigenze di produttività di gruppi, intere organizzazioni e singoli individui, mettendoli al centro della loro esperienza di computing. […] Noi pensiamo che ogni utente sia un potenziale “dual user” – persone che usano la tecnologia per il loro lavoro o a scuola e la usano anche nella loro vita digitale. Microsoft farà di tutto per trasformare ogni individuo in un dual user, ad iniziare dai prossimi 3 miliardi di utenti con un dispositivo connesso.

Questo obiettivo verrà raggiunto attraverso il miglioramento continuo delle app e dei servizi cloud, senza nessuna distinzione tra sistemi operativi, perché le persone devono poter passare liberamente da un dispositivo all’altro. Il primo esempio di questa strategia è Office per iPad, il successivo potrebbe essere Office per tablet Android. Le versioni touch della suite arriveranno quindi prima sulle piattaforme concorrenti. Sono previste anche novità per Skype, OneDrive, OneNote, Outlook, Word, Excel, PowerPoint e Bing.

Windows verrà aggiornato per garantire un’esperienza d’uso più consistente sui display di qualsiasi dimensione, dagli smartphone alle TV. Il sistema operativo includerà nuove modalità di input, come voce, stilo e gesture, e offrirà maggiori opportunità agli sviluppatori grazie alle app universali. Nadella sottolinea che Microsoft realizzerà hardware per stimolare la domanda per l’intero ecosistema Windows. Oltre a nuovi tablet e nuovi smartphone, l’azienda di Redmond svilupperà nuove categorie di prodotti (indossabili?). Contrariamente alle voci circolanti in passato, Microsoft continuerà ad investire nel gaming con la Xbox, uno dei brand più conosciuti al mondo.

Nel corso del prossimo anno fiscale sono previsti diversi cambiamenti organizzativi che permetteranno di velocizzare le fasi decisionali e ingegneristiche, in modo da comprendere immediatamente le richieste dei consumatori. Nadella non vuole quindi commettere gli stessi errori del suo predecessore, che hanno costretto l’azienda a rincorrere Apple e Google nel settore mobile.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,