QR code per la pagina originale

iWatch, ritardo a novembre

La commercializzazione di iWatch potrebbe slittare al tardo novembre, sebbene la presentazione sia comunque confermata a ottobre: lo svela Ming-Chi Kuo.

,

Per molto tempo si è discusso di un possibile lancio di iWatch – l’orologio intelligente che Apple starebbe segretamente preparando – per il mese d’ottobre, in concomitanza con l’arrivo dei nuovi iPad. Una nuova analisi sui processi produttivi di Cupertino, tuttavia, rivela come il device possa subire un ritardo al mese successivo, comunque non più tardi del vicino periodo natalizio.

A parlarne è Ming-Chi Kuo di KGI Securities, un analista che nell’ultimo biennio si è rivelato particolarmente affidabile con le sue previsioni sulle strategie di Cupertino. A quanto pare, la presentazione di iWatch avverrà come preventivato a ottobre, ma la fase di produzione di massa e di disponibilità al pubblico non avverrà prima di novembre inoltrato. Bisognerà quindi attendere, di conseguenza, per stringere al polso un orologio con la mela morsicata.

Secondo l’analista, iWatch è sinonimo di nuove e complesse sfide per Apple, sia a livello hardware che a quello software. Per questo motivo, la tabella di marcia diramata da molte fonti fino a oggi sarebbe incorretta: con un solo produttore per la fornitura, a quanto pare Quanta Computer, la Mela non potrebbe raggiungere degli inventari sufficientemente nutriti per avviare le vendite in concomitanza con la presentazione. Così è molto probabile che verrà perseguita una delle strategie più frequenti della nuova era Apple – si pensi a Mac Pro, mostrato con diversi mesi d’anticipo rispetto alla sua effettiva disponibilità sul mercato – con lo svelamento dello smartwatch con oltre un mese d’anticipo dalla sua commercializzazione. D’altronde, questa modalità tornerebbe comunque utile all’azienda, perché potrebbe alimentare le aspettative dei consumatori per vendite record nel periodo natalizio, il quarto fiscale dove tradizionalmente Cupertino segna i massimi successi.

Dal punto di vista dell’hardware, non vi sono invece novità rispetto a quanto trapelato fino a oggi. iWatch sarà probabilmente disponibile in due dimensioni, così da soddisfare le esigenze sia della clientela maschile che di quella femminile, vedrà un quadrante arrotondato, l’impiego di uno schermo OLED e una protezione in cristallo di zaffiro. Sebbene non siano note le caratteristiche del suo sistema operativo, pare potrà funzionare sia in abbinato a un altro dispositivo iOS che in modalità standalone.