QR code per la pagina originale

iPhone 6: per distruggere il vetro serve un’auto

Nuovo filmato dedicato all'incredibile resistenza del cristallo di zaffiro del nuovo iPhone 6: un'automobile, però, riesce a distruggerlo definitivamente.

,

La resistenza del pannello frontale del nuovo iPhone 6 continua a tenere banco fra gli appassionati della mela morsicata, tanto da diventare un vero e proprio argomento virale su YouTube e i social network. Il vetro, probabilmente in cristallo di zaffiro, ha infatti superato gli stress-test più incredibili. Qualcuno, tuttavia, è finalmente riuscito a infrangere la componente con l’aiuto di un’automobile.

È una vera e propria mania quella che sta coinvolgendo nell’ultima settimana le piattaforme di sharing: tutti i videomaker vogliono dimostrare quanto sia resistente il nuovo vetro di iPhone 6. Così è un tripudio di chiavi, chiodi, martelli e torsioni estreme: il supposto cristallo di zaffiro non si distrugge. Il portale asiatico HK Apple Daily è riuscito, però, a realizzare quello che per molti è ormai diventato il sogno proibito: frantumare la componente in mille pezzi.

In un filmato pubblicato sempre su YouTube, infatti, il sito di Hong Kong ha finalmente scovato la debolezza dello zaffiro, se così la si può definire. Dopo aver tentato invano diverse modalità – dall’uso di martelli e chiodi alla caduta dalle alte altezze – l’enorme peso di un’automobile ha vinto la tanto bramata sfida. Nonostante la parte sia andata in mille pezzi, l’esperimento dimostra comunque l’elevata resistenza di cui iPhone 6 sarà dotato: nelle normali condizioni di vita – cadute accidentali incluse – il melafonino riemerge senza nemmeno un graffio. Molto più improbabile, al contrario, l’ipotesi che un gran numero di esemplari finisca sotto le ruote di un ingombrante SUV.

La certezza che si tratti davvero di cristallo di zaffiro non è ancora stata ufficializzata, sebbene gli esperti non sembrino più avere ombre di dubbio. Pur presentando il Gorilla Glass delle peculiarità molto simili, questo materiale raramente rimane intatto dopo urti ad elevata velocità e forza, come appunto la caduta da oltre 1.50 metri d’altezza e il peso schiacciante di una vettura. Inoltre, la rottura riprodotta in laboratorio non mostra la tipica struttura a tela di ragno, ma tende a procurare dei cocci di grande dimensione senza la conseguente produzione di schegge.

Non resta allora che attendere settembre, quando iPhone 6 nelle versioni da 4.7 e 5,5 pollici verrà presentato, per ricevere ogni conferma sul caso per bocca della stessa Apple.

Galleria di immagini: iPhone 6: prime foto

Fonte: HK Apple Daily • Via: AppleInsider • Immagine: Marques Brownlee via YouTube • Notizie su: , , ,