QR code per la pagina originale

Google batte le aspettative: un grande trimestre

Lo scorso trimestre è stato un altro grande trimestre per Google, che batte le attese di Wall Street registrando ricavi in aumento del 22%.

,

Il secondo trimestre del 2014 è stato un altro, ottimo trimestre per Google, che ha appena annunciato di aver registrato ricavi in aumento del 22% su base annua, pari a ben 15,96 miliardi di dollari, superando così le aspettative di Wall Street. Il guadagno netto è stato di 3,42 miliardi di dollari, o 4,99 dollari per azione.

Gli analisti del settore si attendevano proiezioni minori, eppure la compagnia statunitense è riuscita a battere ancora una volta le attese. «Ci stiamo muovendo in avanti con prodotti di grande sclancio e siamo entusiasti di continuare a fornire esperienze utenti sorprendenti, con obiettivi a lungo termine», ha dichiarato il CFO di Google Patrick Pichette in un comunicato stampa diffuso in occasione della nuova trimestrale.

I ricavi derivanti dalle pubblicità sui siti Google e sui siti dei membri sottoscritti al proprio programma di advertising hanno visto un aumento del 25% rispetto al secondo trimestre dello scorso anno e del 2% rispetto agli scorsi tre mesi; i click pagati dagli annunci pubblicati tramite AdSense per la ricerca, AdSense per i contenuti e AdMob per le imprese sono aumentati di circa il 9%, ma diminuiti del 5% rispetto al primo trimestre del 2014. Inoltre, i ricavi derivanti dai servizi proprietari come il motore di ricerca, gli annunci di YouTube, Google Maps e Finance hanno visto un incremento di circa un terzo rispetto al secondo trimestre del 2013 e di circa il 6% rispetto al primo trimestre dell’anno in corso.

Bene anche gli altri business della compagnia: durante la conference call con gli investitori tenuta nelle scorse ore, il vicepresidente della divisione business di Google Nikesh Arora (che ha appena annunciato le dimissioni) ha reso noto che il Google Play Store continua contribuire massicciamente ai profitti aziendali; vi è soddisfazione interna anche per quanto concerne i Chromebook, che secondo quanto dichiarato hanno venduto ben un milione di unità nelle scuole.

Google è dunque attualmente una società in forte salute, e lo si può notare anche grazie al proprio organico. La compagnia di Mountain View ha infatti anche assunto ben 2400 nuovi dipendenti negli scorsi tre mesi – soprattutto ingegneri e project manager – facendo dunque ancora meglio rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, quando aveva inglobato nel proprio team 1400 nuovi membri.