QR code per la pagina originale

iPhone 6: conferme sul logo Apple intagliato

Appare online una nuova scocca posteriore di iPhone 6 con il logo della mela morsicata intagliato, forse pronto a illuminarsi in combinato con il display.

,

Si ricorderà di certo quando, qualche settimana fa, un’immagine della scocca di iPhone 6 ha fatto capolino sul Web, suscitando una grande curiosità sia fra gli esperti di settore che tra gli utenti. Il motivo di questa attenzione mediatica è la presenza di un logo della mela morsicata intagliato, anziché nella versione serigrafata come per i modelli attualmente in vendita. Nonostante una simile possibilità sia stata subito bollata come infondata, dai meandri della Rete appare oggi una nuova componente dalle stesse caratteristiche.

A pubblicare lo scatto il sito uSwitch, la cui redazione sarebbe entrata in possesso della scocca in questione da fonti non meglio precisate, forse i soliti leaker cinesi. Come facile evincere dall’immagine, il logo della mela morsicata di iPhone 6 prevede un foro nella scocca, coperto da un materiale adesivo di protezione prima dell’assemblaggio. Un logo così fabbricato, forse dotato di una ghiera esterna in policarbonato, potrà rispondere a molte funzioni, non ultimo la possibilità che si illumini così come già avviene per i laptop della linea MacBook.

Si è discusso a lungo sulla possibilità di una mela morsicata direttamente intagliata nel pannello posteriore: i leak trapelati nelle ultime settimane, infatti, mostrano poche scocche dotate di questa feature, quindi si è ritenuto si trattasse di un falso o di un clone. E, invece, ora le segnalazioni si moltiplicato e la scelta potrebbe essere davvero funzionale alle strategie di Cupertino.

iPhone 6, logo intagliato

iPhone 6, logo intagliato (immagine: uSwitch).

La prima ragione potrebbe essere la necessità di includere un circuito radio NFC: la comunicazione di prossimità, infatti, potrebbe essere limitata dalla presenza dell’alluminio, quindi si rende necessario uno strato plastico per garantirne il funzionamento. Di conseguenza, il chip NFC sarebbe semplicemente nascosto sul retro della mela. Un’altra motivazione, invece, è la possibilità che il logo si illumini all’accensione del display: come sui MacBook, l’area prende vita grazie alla luce riflessa dei LED di retroilluminazione dello schermo. Infine, Apple potrebbe aver deciso di utilizzare questo stratagemma non solo per le comunicazioni NFC, ma anche per agevolare altre frequenze radio, come quelle WiFi o LTE.

Occorrerà attendere ancora qualche settimana per scoprire se, effettivamente, Apple avrà incluso questa feature estetica nei suoi iPhone 6. Lo smartphone più atteso dagli appassionati di Cupertino verrà presentato a settembre, probabilmente nella doppia versione da 4,7 e 5,5 pollici. A completarne la dotazione, un processore A8 con architettura a 64bit, una nuova fotocamera Sony da 13 megapixel e una compatibilità con tutti i network LTE mondiali.

Fonte: uSwitch • Via: AppleInsider • Immagine: Jason Ralston via Flickr • Notizie su: , , ,