QR code per la pagina originale

VLC per Android 0.9.7.1 legge i DVD

L'ultima versione dell'app sviluppata da VideoLAN può riprodurre le immagini ISO dei DVD. VLC per Android supporta menu, sottotitoli e tracce audio multiple.

,

Con la crescente diffusione dei contenuti multimediali digitali, l’uso dei supporti ottici è in costante diminuzione. Molti utenti hanno però acquistato in passato film, concerti o show TV su DVD che, in alcuni casi, rimangono inutilizzati sugli scaffali. Chi non vuole usare un servizio in streaming può “riciclare” i DVD e riprodurli su tablet o smartphone, utilizzando VLC per Android. La versione 0.9.7.1 supporta infatti la lettura delle ISO.

Ovviamente i dispositivi mobile non integrano un lettore, quindi è necessario prima creare un’immagine del DVD con uno dei tanti tool gratuiti disponibili in Rete. Questa operazione è perfettamente legale in molti paesi, dato che la copia di backup è per uso personale (tra l’altro, in Italia si paga anche l’equo compenso). Non è necessario effettuare il ripping per eliminare l’eventuale protezione, in quanto VLC per Android legge tutto. L’azienda francese sottolinea inoltre che molti brevetti relativi alla decodifica dei DVD sono scaduti.

La nuova versione dell’app visualizza correttamente la struttura completa del DVD, quindi l’utente avrà accesso a menu, capitoli, sottotitoli, tracce audio multiple e materiale bonus. L’interattività rimane quindi invariata, come in VLC per Windows. Il client per Android sfrutta la potenza dei recenti processori per effettuare la decodifica in hardware, tuttavia lo standard MPEG-2 non richiede dispositivi di fascia alta.

Anche se è preferibile usare un tablet, VideoLAN ha mostrato il funzionamento di VLC su un vecchio Motorola Defy, basato su Android 2.2, che integra un Cortex A8 a 800 MHz. L’unico vincolo è rappresentato dallo spazio di storage. Molti dispositivi economici hanno una dotazione ridotta di memoria flash (4 o 8 GB), mentre altri non hanno uno slot microSD. VLC 0.9.7.1 supporta anche Android L.

Fonte: VideoLAN • Notizie su: