QR code per la pagina originale

iOS 8 e OS X Yosemite: rilasciate le quarte beta

Apple ha lasciato ieri le quarte beta di iOS 8 e OS X Yosemite: nessuna nuova funzione, bensì la risoluzione di bug relativi a stabilità e performance.

,

La fase di test procede a vele spiegate per iOS 8 e OS X Yosemite, i due sistemi operativi targati mela morsicata pronti per un rilascio pubblico in autunno. Apple ha ieri consegnato le quarte beta agli sviluppatori, confermando così un ritmo velocissimo di aggiornamento. Poche le novità di sorta, si tratta di due download per lo più dedicati a risolvere alcuni bug.

Il rilascio delle nuove beta di iOS 8 e OS X Yosemite procede ormai a ritmo bisettimanale, sebbene la versione definitiva dei due sistemi operativi sia attesa per due date differenti. iOS 8, infatti, verrà reso disponibile a settembre in concomitanza con il lancio dei nuovi iPhone 6, mentre l’ambiente Mac dovrà probabilmente attendere un mese in più, con un posticipo a ottobre. Non si allarmino, però, tutti quegli utenti dalla curiosità incontenibile: il successore di OS X Mavericks, infatti, fra qualche settimana entrerà in fase di beta pubblica e potrà essere scaricato da chi si è registrato gratuitamente al programma AppleSeed.

Come già accennato, poche le novità. Il sistema operativo mobile si concentra quasi esclusivamente sulla risoluzione di bug e sul miglioramento delle performance. Si parte dai backup iCloud, non sempre scaricabili su questa piattaforma, e si continua con FaceTime, fino a oggi non funzionante in modalità landscape.

Scompaiono i suggerimenti delle app dalla homescreen, una feature forse invasiva per molti utenti, mentre vi sarebbe stato un ampio controllo di una lunghissima serie di componenti, tra cui CarPlay, CloudKit, Family Sharing, iCloud Keychain, le tastiere di terze parti, la geolocalizzazione, Metal, i messaggi, il Centro Notifiche, Siri, Safari, WebKit e molto altro ancora.

Anche la quarta beta di OS X Yosemite si concentra sulla risoluzione di problemi noti e sul potenziamento delle performance. Stando a quanto trapelato, ora la feature DarkMode – per utilizzare un Mac anche in condizioni di scarsa luce senza affaticare la vita – funziona alla perfezione, mentre è stato rimosso il supporto ad Aperture dato l’imminente arrivo del sostituto Photo. Oltre alla rimozione di alcuni bug per CloudKit, Finder, Handoff, iBlook, Safari e molto altro, viene quindi introdotta la versione 12 di iTunes, con un look più elegante e una nuova icona.

Per scaricare l’aggiornamento i developer devono ovviamente collegarsi all’area dedicata agli sviluppatori di App Store, ovvero nell’Apple Developer Center. Tali sezioni sono accessibili solo se si è in possesso, come pare evidente, di un apposito account per developer.

Galleria di immagini: iOS 8, le foto
Galleria di immagini: OS X Yosemite, le foto