QR code per la pagina originale

Surface Pro 3, più produttivi con la docking station

Microsoft spiega le differenze tra la nuova docking station e il modello originario. L'accessorio per il Surface Pro 3 è in preordine sul Microsoft Store.

,

Fin dal lancio, Microsoft ha evidenziato le caratteristiche e le funzionalità che permettono agli utenti di utilizzare il Surface Pro 3 come un vero computer. Per un confronto diretto è necessario però aggiungere almeno due accessori al dispositivo: una tastiera (Type Cover) e una docking station. Quest’ultima permette di incrementare il numero di porte, oltre che mantenere il tablet in posizione inclinata. L’azienda di Redmond ha pubblicato un post sul blog ufficiale per descrivere le differenze rispetto al modello originale.

Nelle ultime settimane, la parola che circola maggiormente nel campus di Microsoft è produttività. Per migliorare la produttività in mobilità, gli ingegneri hanno realizzato un nuovo cavalletto e una nuova Type Cover. Ma quando il Surface Pro 3 viene utilizzato sulla scrivania, gli utenti cercano sopratutto più opzioni di connettività. Grazie alla docking station, il tablet si trasforma in un completo PC desktop, al quale è possibile collegare monitor esterni, mouse, tastiere, stampanti, speaker e altre periferiche da ufficio.

Il design e la modalità di aggancio del tablet sono rimasti pressoché invariati rispetto al modello originario compatibile con il Surface Pro, ma sono state aggiunte nuove porte. Il numero delle porte USB 3.0 è passato da uno a quattro. Tre sono integrate nella docking station, mentre la quarta è presente sul lato del tablet ed accessibile anche quando viene fissato all’accessorio. Il numero delle porte USB 2.0 scende invece da tre a due.

La docking station per il Surface Pro 3.

La docking station per il Surface Pro 3.

La nuova porta Ethernet offre una velocità maggiore (1000 Mbps) ed è stato aggiunto uno slot per il blocco di sicurezza, assente nella prima versione. Il Surface Pro 3 può essere collegato a due monitor esterni, grazie alla presenza di due porte mini DisplayPort, una nel tablet e l’altra nella docking station. I monitor esterni con ingresso mini DisplayPort possono essere connessi in serie (daisy-chain), mentre per quelli con ingressi VGA, DVI e HDMI è necessario acquistare un adattatore. L’uscita mini DisplayPort offre una risoluzione video fino a 3840×2600 pixel.

La docking station per il Surface Pro 3 può essere preordinata sul Microsoft Store ad un prezzo di 204,99 euro. L’inizio delle consegne è previsto per il 12 settembre 2014.