QR code per la pagina originale

Apple ha acquisito 29 aziende in 9 mesi

Negli ultimi 9 mesi, Apple ha acquisito ben 29 aziende, soprattutto operanti nel settore delle mappe. Nell'ultimo trimestre ne ha inglobate 5, più Beats.

,

Durante la conference call svolta oggi con gli investitori per annunciare la nuova trimestrale, il CEO di Apple Tim Cook ha rivelato di aver acquisito ben 29 aziende nel corso degli ultimi nove mesi, di cui 5 solo nell’ultimo trimestre (aprile-maggio-giugno). Non si conoscono tutti i nomi dei team inglobati, anzi molti rimangono sconosciuti.

I dati riportati dall’amministratore delegato Apple fanno ben comprendere come la compagnia californiana stia puntando massicciamente su talenti esterni per assicurarsi nuove risorse, hardware e software, utili ai propri progetti. Dei 29 team acquisiti non fa parte Beats, poiché l’accordo tra le due parti non sarà concluso definitivamente fino alla fine del trimestre in corso, che si chiuderà a settembre. Successivamente il numero delle acquisizioni salirà a 30, a meno che Cupertino non riservi altre sorprese nel prossimo periodo.

Solo due delle più recenti acquisizioni sono state rivelate in via ufficiale, ovvero quella di LuxVue Technology avvenuta ai primi di maggio e quella di Spotsetter, nel mese di giugno. In precedenza, negli scorsi mesi che fanno parte dell’anno fiscale 2014, Apple ha acquisito:

    • SnappyLabs, una società che ha proposto un’app dedicata alle fotografie;
    • Burstly, la società dietro la piattaforma di beta testing Testflight, progettata per sistemi iOS.

Molte delle altre acquisizioni sono state concluse a fine 2013, ed erano focalizzate soprattutto sulle startup al lavoro sui servizi di mappatura, come ad esempio BroadMap, HopStop, Embark, Locationary e WiFiSlam; sono stati infine messi a segno accordi con PrimeSense e Novauris, rispettivamente la società responsabile della tecnologia del sensore Kinect di Microsoft e un’azienda per il riconoscimento vocale.

Le acquisizioni effettuate da Apple non sono chiaramente casuali ma serviranno a migliorare i servizi e prodotti esistenti con la mela morsicata e a crearne di futuri. Ad esempio, in iOS 8 è atteso un importante miglioramento all’applicazione Mappa, che aggiungerà le direzioni di transito e migliorerà le tecniche di mappatura interne.

Si ricorda che lo scorso aprile Tim Cook aveva spiegato come la propria azienda sia sempre «a caccia» di interessanti startup da inglobare. L’acquisizione più costosa per il gruppo di Cupertino è stata quella di Beats Electronics e Beats Music, che è costata ben tre miliardi di dollari.

Fonte: Mac Rumors • Immagine: 1000 Words / Shutterstock.com • Notizie su: