QR code per la pagina originale

iWatch posticipato a fine anno?

Il lancio di iWatch potrebbe avvenire in concomitanza con le vacanze natalizie: lo svela indirettamente un produttore asiatico di componenti touchscreen.

,

Potrebbero esservi dei ritardi nella produzione di iWatch, tanto da posticiparne il lancio alla fine dell’anno. È quanto rivela indirettamente un produttore asiatico di componenti, protagonista di una recente revisione dei guadagni per il quarto fiscale in corso. Secondo gli esperti, questa sarebbe un’indicazione più che affidabile sulla decisione di procrastinare la presentazione dell’orologio intelligente di Apple.

L’indiscrezione nasce dai movimenti fiscali di TPK, riportate dalla testata di Taiwan UDN. Stando a quanto rilevato, la società avrebbe posticipato di tre mesi l’atteso aumento di guadagni dovuti agli ordini Apple, lasciando intendere un ritardo nella produzione di un iDevice. Sebbene l’azienda in questione fornisca da tempo componenti per iPhone, iPad e gli altri dispositivi a marchio mela, secondo gli analisti il riferimento sarebbe proprio a iWatch poi chiamato Apple Watch. Si tratta, infatti, dell’unico prodotto di Cupertino su cui non si hanno indicazioni precise, mentre per iPhone 6 e la nuova linea iPad la disponibilità pare essere garantita – seppur in modo limitato – rispettivamente per settembre e il successivo ottobre.

TPK si occupa della fornitura di componenti touch e, sin dallo scorso febbraio, sarebbe stata indicata come società prescelta per gli ordini di uno smartwatch targato mela morsicata. Tramite la controllata TPK Films, una joint venture tra TPK, Nissha Printing e Cambrios, sarebbe stata sviluppata una speciale tecnologia ai nanofili d’argento, per l’inserimento di circuiti touch stampati in device dalle piccolissime dimensioni. Questa tecnologia, oltre a essere flessibile e adattabile alle forme arrotondate, non ha bisogno di controller o sensori aggiuntivi per rilevare il tocco, quindi è da sempre indicata come la sposa perfetta per un futuro iWatch.

Il rumor trova conferma in altre previsioni emerse nelle ultime settimane, come quella di Ming-Chi Kuo di KGI Securities, convinto che la produzione di iWatch non avverrà prima del prossimo novembre. Se così davvero fosse, non bisognerà attendere l’orologio con la mela morsicata prima delle prossime vacanze natalizie, ma non oltre. Apple non vorrà di certo perdere il mese dove registra le più alte vendite in tutto l’anno e, non ultimo, Eddy Cue ha confermato che le novità di Cupertino verranno presentate tutte entro il termine del 2014, quando Apple disporrà della linea più entusiasmante degli ultimi 25 anni.