QR code per la pagina originale

Smartphone: Samsung leader, Android inarrestabile

Secondo Strategy Analytics, da aprile a giugno ben 8,5 smartphone su 10 tra quelli spediti erano degli Android; bene Samsung, ancora la leader del mercato.

,

Secondo l’agenzia di analisi Strategy Analytics, le spedizioni globali degli smartphone nel secondo trimestre del 2014 sono cresciute del 27% rispetto allo scorso anno, registrando un incredibile successo per Android che ha guadagnato molte quote a discapito dei propri concorrenti. Tra aprile e giugno ben 8,5 smartphone su 10 tra quelli distribuiti montavano proprio la piattaforma di Google, ed erano soprattutto dei Samsung.

Nello specifico, in tale arco temporale sono stati spediti 295,2 milioni di telefoni smart, di cui ben 249,6 milioni erano degli smartphone con cuore Android, l’84,9% della quota totale (+4,4% rispetto a un anno fa). C’è una motivazione ben precisa dietro l’assoluta leadership del robottino verde: «i suoi servizi a basso costo e il software user friendly rimangono incredibilmente attraenti per i produttori di hardware, operatori e consumatori di tutto il globo. I produttori rivali di sistemi operativi sono costretti a fare qualcosa di rivoluzionario se vogliono rovesciare l’enorme vantaggio che ha Android nelle spedizioni di smartphone. La spinta di Apple nel mercato dei phablet a grande schermo e l’espansione di Firefox entro la fine dell’anno nel mercato ultra-low-cost sono le uniche grandi minacce per la crescita di Android in questa fase».

Android ha guadagnato share laddove tutti i competitor hanno invece registrato un calo: gli iPhone di Apple venduti tra aprile e giugno 2014 erano pari a 35,2 milioni, l’11,9% del totale (-1,5% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno); la stessa cosa vale per Microsoft, dato che i suoi Windows Phone hanno ottenuto il 2,7% di quota (-1,1%), e per BlackBerry, che ha lo 0,6% (-1,8%).

Per quanto riguarda i produttori, Samsung è ancora la leader del mercato smartphone con il 25,2% del mercato, seguita da Apple con l’11,9%, da Huawei con il 6,8% e da Lenovo con il 5,4% dello share. Da notare le ottime performance di Huawei, che è entrata per la prima volta nella top 5 – secondo Strategy Analytics qualcosa di straordinario dato che la compagnia cinese ha solo 4 anni di vita. Migliaia di telefoni Xiaomi Mi-3 sono stati esauriti in pochi secondi dal lancio e il nuovo Mi-4 dovrebbe raggiungere ottime performance. Il prossimo grande passo dell’azienda sarà quello di espandersi al di fuori della Cina, nel tentativo di conquistare i consumatori asiatici ed europei.

Fonte: PR Newswire • Via: Forbes • Immagine: Flickr • Notizie su: , ,