QR code per la pagina originale

Google Maps sulla Luna e su Marte

Un simpatico easter egg permette di abbandonare la Terra per una visita sulla Luna e su Marte, con la nuova versione di Google Maps: ecco come attivarlo.

,

E se quest’anno, invece delle solite trasferte al mare, in montagna o in una città d’arte si potesse optare per una vacanza extraterrestre? Con Google Maps è possibile, grazie ad un piccolo e simpatico easter egg scovato sulla piattaforma di bigG. Bastano pochi secondi per visitare la superficie della Luna e quella di Marte, stando comodamente seduti di fronte al monitor del computer.

Il procedimento da seguire, descritto nel dettaglio di seguito, è veloce e alla portata di tutti. Chi dovesse incontrare delle difficoltà può inoltre guardare il video allegato in streaming. Un piccolo omaggio a tutti gli aspiranti esploratori dello spazio, che tra le altre cose permette di consultare informazioni sulla morfologia lunare e del pianeta rosso. Ad esempio, è sufficiente un click per spostarsi sulla “Dark Side of the Moon” e scoprire che la catena montuosa a forma di anello Montes Rook ha un diametro di quasi 700 Km e deve il suo nome all’astronomo britannico Lawrence Rook, vissuto nel XVII secolo. Ecco il filmato e, di seguito, la guida passo-passo per attivare l’easter egg.

  • Per prima cosa è necessario aprire Google Maps (la nuova versione, con quella precedente non funziona);
  • premere sul riquadro nell’angolo inferiore sinistro della schermata che riporta la voce Google Earth;
  • attendere il caricamento della Terra in 3D e allontanarsi con uno zoom out (con la rotella del mouse o premendo sul pulsante “-” in basso a destra);
  • una volta lontani dal nostro pianeta, nella parte inferiore dello schermo, compariranno i riquadri Luna e Marte (se non accade probabilmente è stata chiusa la sezione “Esplora”);
  • basta un click per visitare la superficie del nostro satellite oppure quella del pianeta rosso.

I più pigri possono affidarsi a due link rapidi, per un salto diretto su Luna e Marte senza lasciare l’interfaccia di Google Maps.

Galleria di immagini: Google Maps, la nuova versione