QR code per la pagina originale

Windows 9, desktop virtuali e Charms Bar

Secondo le ultime indiscrezioni, Windows 9 potrebbe includere la possibilità di gestire desktop virtuali ed eliminare la Charms Bar nelle versioni desktop

,

La prossima versione di Windows conosciuta come Threshold o Windows 9 potrebbe introdurre un sistema di gestione dei desktop virtuali ed importanti modifiche alla Charms Bar. Secondo indiscrezioni, Microsoft potrebbe offrire la possibilità gli utenti di gestire più desktop virtuali, una funzionalità che similmente a quanto già oggi possibile su Mac OS X e Ubuntu permetterebbe di eseguire più applicazioni in parallelo in diversi ambienti richiamabili attraverso un apposito pulsante.

Una funzionalità che risulterebbe particolarmente comoda soprattutto durante le sessioni di lavoro, perché permetterebbe agli utenti di focalizzarsi maggiormente su un’applicazione alla volta mettendo ordine all’interno del desktop, senza cioè affollarlo di mille finestre aperte. La seconda novità che Microsoft potrebbe inserire in Threshold è l’eliminazione della Charms Bar. La Charms Bar è una caratteristica esclusiva di Windows 8/8.1 ed è quella barra che compare a lato sullo schermo quando si posiziona il cursore del mouse in alto o in basso a destra. Barra che da accesso allo Start Screen, alle funzioni di ricerca, alla gestione dei dispositivi ed a tanto altro. Dunque, secondo indiscrezioni, Microsoft vorrebbe eliminare la Charms Bar dalla prossima versione di Windows, almeno sulle versioni desktop del sistema operativo. La Charms Bar dovrebbe infatti rimanere sui tablet di Microsoft.

Le funzionalità collegate alla Charms Bar sui desktop non scomparirebbero in quanto essenziali per il corretto funzionamento delle App Modern. Sempre secondo indiscrezioni, le App Modern andrebbero ad includere nella Title Bar un menu che richiamerebbe le opzioni contenute oggi nella Charms Bar.

Trattasi comunque di rumors e speculazioni. Il debutto di Threshold o Windows 9 è atteso per il 2015 ma Microsoft potrebbe decidere di accelerare i tempi è rilasciare già per il prossimo autunno una beta pubblica. L’obbiettivo di Microsoft è di sviluppare un sistema operativo che possa maggiormente soddisfare i suoi utenti e che possa spingerli ad abbandonare Windows XP e Windows 7.

Fonte: WinBeta • Via: ZDNet • Notizie su: , ,