QR code per la pagina originale

Google Play Music e i dispositivi autorizzati

Fa discutere un problema di Play Music legato alla gestione delle autorizzazioni per i dispositivi: il motore di ricerca propone una soluzione provvisoria.

,

Esattamente un anno fa, 8 agosto 2013, debuttava in Italia la formula Unlimited della piattaforma Google Play Music, nota in altri territori come All Access. Oggi, in occasione del primo anniversario del servizio nel nostro paese, Webnews dedica uno speciale alla piattaforma, mettendone in luce i punti di forza e gli aspetti da migliorare, fornendo inoltre qualche consiglio per sfruttarla al meglio sia in ambito desktop che in mobilità.

Bisogna però anche parlare di un problema che proprio in queste ore sta facendo molto discutere in Rete, ovvero quello relativo alla gestione delle autorizzazioni per i dispositivi che si connettono ai server di Play Music per effettuare lo streaming dei brani. È noto da tempo che ogni singolo utente ne può aggiungere fino a dieci. Un numero che di per sé sarebbe sufficiente a coprire le esigenze anche di chi possiede diversi smartphone e tablet, ma le cose purtroppo non sempre funzionano come dovrebbero. Capita infatti a volte di veder comparire lo stesso device più volte all’interno della lista (accessibile tra le “Impostazioni”), sottraendo così uno degli slot.

Speciale: Google Play Musica

Questo accade ad esempio quando si effettua un reset alle impostazioni di fabbrica, oppure dopo l’installazione di una custom ROM: il sistema di bigG, anziché riconoscere che il dispositivo in questione è già presente nell’elenco, ne crea una nuova istanza. Una soluzione veloce è rappresentata dall’utilizzo del pulsante “Annulla autorizzazione”, immortalato nello screenshot seguente.

La gestione dei dispositivi autorizzati su Google Play Music

La gestione dei dispositivi autorizzati su Google Play Music

Quest’azione, se ripetuta, può però dare luogo ad un altro problema. Il gruppo di Mountain View sembra infatti aver deciso di introdurre nuovamente una limitazione già vista nel 2012 e rimossa in seguito alle critiche sollevate dalla community di utenti: la possibilità di rimuovere l’autorizzazione solo a quattro dispositivi ogni anno, non uno in più.

Puoi accedere alla tua raccolta di Music da qualsiasi computer e da dieci dispositivi. Puoi rimuovere l’autorizzazione per quattro dispositivi l’anno.

Alla quinta rimozione compare un messaggio di errore del tutto simile a quello riportato qui sotto.

Ci dispiace, hai rimosso l’autorizzazione da troppi dispositivi.

L’utente rimane così di fatto con tutti gli slot occupati e non può togliere altre autorizzazioni. Il risultato è l’impossibilità di aggiungere nuovi dispositivi. Al momento non sembra esserci una soluzione definitiva al problema, ma un portavoce di Google ha dichiarato alla redazione di Android Police che, nel caso in cui si dovesse verificare una situazione simile, è possibile chiedere la cancellazione completa della lista (sono necessarie circa 24 ore), procedendo poi a inserire nuovamente i device da connettere a Play Music.