QR code per la pagina originale

YouTube per Android e la risoluzione 1440p

La versione Android dell'applicazione ufficiale YouTube ha integrato il supporto alla risoluzione 1440p, per sfruttare al massimo i nuovi display quad HD.

,

Nei giorni scorsi Google ha pubblicato un aggiornamento per la versione Android dell’app YouTube, arrivata così alla release 5.9.0.10. Le novità di cui si è già parlato riguardano la gestione delle playlist, ma c’è un’altra caratteristica introdotta dal software e accessibile solo su alcuni dispositivi: si tratta della possibilità di effettuare lo streaming video a risoluzione 1440p, ovvero sui display con formato quad HD (2560×1400 pixel) come quello dello smartphone LG G3.

Sui device con pannelli 720p o 1080p ovviamente l’opzione non può essere visualizzata. Una feature di certo gradita a tutti coloro che desiderano ottenere il meglio in termini di qualità, ma che per forza di cose comporta un ingente impiego del traffico dati. Si consiglia dunque di attivarla solamente quando connessi ad un network WiFi, così da non esaurire in fretta la banda messa a disposizione dal proprio operatore per l’accesso a Internet in mobilità. Inoltre, gestire un flusso video di tale portata può gravare sulle risorse di sistema, mettendo a dura prova il processore e consumando un quantitativo non indifferente di energia. Dopo queste doverose premesse, si segnala che per passare alla modalità 1440p è sufficiente premere il pulsante per la soluzione del formato e poi la voce relativa al qHD.

Di questo passo non trascorrerà molto tempo prima che l’universo di smartphone e tablet possa accogliere anche il 4K. In realtà qualcuno ci ha già pensato: si tratta di Panasonic, che lo scorso anno ha presentato il modello Toughpad 4K UT-MB5 basato sul sistema operativo Windows 8, dotato però di uno schermo molto ampio da ben 20 pollici. Una soluzione indirizzata principalmente ai professionisti, che sembra comunque destinata ad essere seguita da una serie di device che porteranno l’Ultra HD nelle mani degli utenti, proprio come è avvenuto nel recente passato con i formati 720p (HD) e 1080p (Full HD).