QR code per la pagina originale

Microsoft migliora i video GoPro con Hyperlapse

La tecnologia sviluppata da Microsoft permette di creare video time-lapse, riducendo al minimo i tremolii della videocamera indossata dall'utente.

,

Sciatori, ciclisti, free climber e altri appassionati di sport estremi indossano spesso una action camera, come la GoPro, per registrare le loro escursioni in prima persona. Nessuno però ha la pazienza di vedere ore di riprese monotone, intervallate da pochi momenti di eccitazione. Dato che con l’aumento della velocità di riproduzione il video diventa inguardabile (e in alcuni casi provocare nausea), Microsoft ha sviluppato una tecnologia, denominata Hyperlapse, che permette di eliminare quasi completamente il tremolio della videocamera.

Una GoPro viene solitamente montata sul casco indossato dallo sportivo, quindi ogni minimo movimento della testa o vibrazione vengono amplificati se il video viene accelerato. Il risultato non migliora nemmeno applicando le attuali tecniche di stabilizzazione, in quanto non è possibile compensare l’eccessivo tremolio della videocamera. Hyperlapse, invece, ricostruisce l’intera scena a partire dai movimenti della videocamera, usando una depth map. L’algoritmo crea quindi un nuovo percorso ottimizzato, unendo i pixel dei fotogrammi per generare un video time-lapse.

Come si può immaginare, una simile tecnologia richiede l’elaborazione di una grande quantità di dati. Per ottenere il risultato finale sono necessarie diverse ore. Il team di Microsoft Research ha sviluppato una serie di algoritmi che ottimizzano il processo senza compromettere la qualità dell’immagine. Hyperlapse può quindi effettuare il rendering di un video in una frazione del tempo, usando un normale PC.

La tecnologia, mostrata durante la conferenza SIGGRAPH 2014 di Vancouver, verrà rilasciata in futuro attraverso un’app per Windows.

Fonte: Microsoft • Notizie su: GoPro Hero3+, , , ,