QR code per la pagina originale

YouTube e la funzionalità sperimentale Autoplay

YouTube sperimenta con l'Autoplay: ecco come attivarlo in pochi passi, per riprodurre automaticamente un nuovo filmato al termine del video precedente.

,

Il team di Mountain View è continuamente al lavoro per migliorare i propri servizi e le proprie piattaforme, compreso YouTube. Sono molte le feature che Google sperimenta, alcune delle quali vengono poi messe a disposizione di tutti, mentre altre finiscono per essere accantonate. Negli ultimi giorni ne è stata scovata una inedita, che si chiama Autoplay.

La sua utilità è quella di riprodurre automaticamente un nuovo filmato al termine di quello precedente, pescandolo tra quelli correlati, senza richiedere nessuna interazione da parte dell’utente. Una feature comoda, ad esempio, quando si desidera che alla fine di un video ne parta subito un altro senza dover per forza di cose ogni volta selezionarlo, oppure quando il filmato che si vuol vedere non è inserito all’interno di una playlist. Il sistema di suggerimenti utilizzato da YouTube non è però esente da difetti, dunque talvolta il risultato potrebbe non essere esattamente quello sperato. Ecco comunque il procedimento necessario per abilitare la funzionalità.

  • Aprire YouTube in una nuova scheda;
  • abilitare la console sviluppatori del proprio browser;
  • incollare il seguente codice per modificare un cookie di YouTube (senza virgolette): “document.cookie=”VISITOR_INFO1_LIVE=j1l-QY6DlXg; path=/; domain=.youtube.com”;window.location.reload();”;
  • premere “Invio” e chiudere la console.

A questo punto è sufficiente aprire un qualsiasi video per vedere in azione la funzionalità sperimentale di autoplay. Per disabilitarla è necessario seguire nuovamente gli stessi step elencati qui sopra, sostituendo però la stringa da incollare al terzo punto con “document.cookie=”VISITOR_INFO1_LIVE=; path=/; domain=.youtube.com”;window.location.reload();”, sempre senza virgolette.

Restando in tema, nei giorni scorsi è stata introdotta anche la possibilità di creare una coda di riproduzione di video YouTube su Chromecast, direttamente dalla versione desktop del portale. Un ulteriore tassello al mosaico sempre più completo di funzionalità legate al piccolo dongle HDMI di Google, che proprio oggi accoglie anche il casting di contenuti Full HD direttamente dal browser Chrome, grazie ad un aggiornamento dell’estensione ufficiale.