QR code per la pagina originale

Android Wear: novità per GPS e Bluetooth

Un nuovo aggiornamento introdurrà in Android Wear significativi miglioramenti per quanto riguarda la gestione del GPS e la comunicazione tramite Bluetooth.

,

La piattaforma Android Wear è destinata a migliorare continuamente nel tempo, grazie ai frequenti update rilasciati dal team al lavoro sul progetto. Tra le prossime novità ad essere introdotte c’è anche il supporto all’utilizzo del GPS integrato direttamente all’interno dei dispositivi indossabili (laddove disponibile). Questo permetterà di sfruttare le feature di geolocalizzazione senza per forza di cose doversi affidare agli smartphone.

Si pensi ad esempio agli smartwatch che saranno equipaggiati con il modulo: potranno svolgere anche il ruolo di activity tracker, monitorando l’attività fisica dell’utente senza costringerlo a portare con sé il telefono durante una sessione di corsa o un giro in bicicletta. Inoltre, il sistema operativo sarà in grado di interagire con altri device, ovviamente tramite Bluetooth, spalancando così le porte all’avvento di nuove e interessanti funzionalità. Un sistema che potrebbe tornare utile, ad esempio, per ascoltare musica salvata nella memoria interna degli indossabili, attraverso un auricolare BT. A queste caratteristiche si aggiunge poi l’API per le watch face di terze parti, annunciata da Google nel mese di luglio.

Il prossimo aggiornamento per Android Wear verrà rilasciato entro questa settimana, apportando miglioramenti alla navigazione e al supporto per i comandi vocali. Il debutto sul mercato di nuovi device (in primis il Motorola Moto 360 tanto atteso dai potenziali acquirenti per via del suo display rotondo) favorirà l’approdo alla piattaforma della community di sviluppatori, che sfruttando gli strumenti messi a disposizione dal pacchetto SDK ufficiale saranno in grado di creare un numero sempre maggiore di applicazioni ed estendere così il raggio d’azione dell’intero ecosistema. Considerato il lancio del tanto chiacchierato iWatch di Apple previsto per il 2015, il sistema operativo “wearable” di Mountain View potrà beneficiare di un esordio sul mercato avvenuto con largo anticipo, per tentare di replicare il successo ottenuto in ambito mobile anche nel settore degli indossabili.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: ,