QR code per la pagina originale

Samsung Gear S, chiamate e messaggi al polso

Samsung annuncia Gear S, un nuovo smartwatch unico nel suo genere: non si abbina allo smartphone, ma ha SIM con connettività 3G ed è stand-alone.

,

In concomitanza agli annunci del Galaxy Note 4 e Note Edge, Samsung ha anche presentato un nuovo smartwatch che si distingue dai predecessori e dai competitor per due caratteristiche in particolare, la presenza di un display curvo e soprattutto della connettività 3G che lo rende un orologio stand-alone. Sarà disponibile a partire da ottobre ma non è ancora noto quale sarà il prezzo di vendita.

Samsung Gear S monta Tizen come sistema operativo e non Android Wear e non è un dispositivo compagno, ovvero non ha alcun bisogno di esser abbinato allo smartphone. Infatti, può funzionare in modo indipendente per effettuare e ricevere telefonate – grazie allo slot SIM presente sul retro – e per le notifiche di ogni tipologia. Naturalmente, è possibile connetterlo al telefono via Bluetooth, ma solo per funzionalità aggiuntive come ad esempio quelle legate al fitness.

Il nuovo smartwatch della nota azienda coreana è pratico da indossare grazie al cinturino flessibile e al display curvo integrato, con tecnologia Super AMOLED e ampio 2 pollici, con risoluzione di 480 x 360 pixel. Utilizzando la tastiera touch (Fleksy) è possibile rispondere direttamente ai messaggi senza dover utilizzare il telefono, mentre tramite la funzione S Voice vengono supportati i comandi vocali. Presente il sistema di navigazione pedonale HERE e la possibilità di visualizzare e rispondere comodamente e velocemente alle notifiche di Facebook, e in generale di restare sempre connessi, 24 ore su 24.

Gear S è particolarmente d’interesse proprio per via dell’hardware che monta. Al suo interno è presente un processore dual core da 1 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB di storage per l’archiviazione dei dati, nonché il supporto al 3G, Wi-Fi e Bluetooth. Vi sono numerosi sensori come accelerometro, giroscopio, bussola digitale, cardiofrequenzimetro e sensore di raggi UV, questi ultimi due utili per monitorare e migliorare la salute di chi lo indossa; lo smartwatch è resistente all’acqua e alla polvere (certificazione IP67) e integra una batteria da 300 mAh.

«Samsung continua a guidare l’innovazione nel settore della tecnologia indossabile», spiega JK Shin, CEO di Samsung Electronics, «progettando dispositivi in grado di offrire alle persone una maggiore libertà di comunicazione e la possibilità di rimanere connessi con il proprio mondo in ogni momento e in ogni situazione». In effetti trattasi di un prodotto unico, che risponde alla maggior parte delle esigenze dei consumatori globali, i quali non sono ancora interessati agli smartwatch come si potrebbe ipotizzare a causa del loro essere dei dispositivi compagno.