QR code per la pagina originale

iWatch: batteria a bassa capacità

iWatch potrebbe essere dotato di una batteria dalle scarse capacità, con una durata inferiore alle 24 ore e necessità di ricarica praticamente quotidiana.

,

Mancano poco più di 24 ore al tanto atteso evento Apple e, mentre iPhone 6 sembra ormai sicuro, non vi è nessuna certezza per iWatch. Emergono però alcune curiose indiscrezioni della vigilia, in particolare sulla durata della batteria: lo smartwatch di Cupertino probabilmente non passerà alla storia per la sua autonomia.

I rumor, pubblicati da The Information e confermati da alcuni utenti Twitter, sarebbero inerenti ad alcune informazioni interne, in particolare provenienti dai dipendenti Apple. Sembra che l’azienda stia spingendo per una promozione a “basse aspettative” per iWatch, proprio per celare una durata della batteria non stupefacente. Stando a quanto ipotizzato, il dispositivo non potrà contare di un’autonomia superiore alle 24 ore: dovrà essere ricaricato ogni giorno. Un fatto che potrebbe limitare le attenzioni dei consumatori, poiché un orologio da collegare di continuo alla rete elettrica non è propriamente il massimo della comodità. A meno che Apple non sia davvero riuscita nel suo intento di realizzare una ricarica wireless a distanza, ovvero priva dell’apposito pannello a induzione.

Il report, tuttavia, sembra contrastare con una delle feature di punta attesa per il melafonino: il monitoraggio delle attività del sonno. Come potrà avvenire se, presumibilmente, durante la notte il device dovrà essere messo in ricarica per assicurare una giornata di perfetta funzionalità?

Infine, da Twitter arriva anche un rumor in controtendenza rispetto a quanto trapelato sino a oggi sul design di iWatch. Sempre secondo fonti interne, il display sarà rettangolare e non circolare, pur disponendo sempre di un vetro in cristallo di zaffiro a protezione del quadrante. Eppure gli smartwatch circolari, ad esempio il Moto 360, stanno generando grande curiosità nell’utenza, quindi con questa scelta Apple rischia di arrivare seconda sul mercato. È comunque tempo delle ultimissime speculazioni e delle previsioni più creative: domani, alle 19 del fuso italiano, il tanto chiacchierato orologio di Cupertino verrà finalmente svelato al grande pubblico degli appassionati targati mela morsicata.