QR code per la pagina originale

Apple Watch, app di terze parti con WatchKit

Apple ha annunciato le prime app di terze parti che sfrutteranno l'hardware integrato nello smartwatch. Tra i partner ci sono Starwood Hotels, BMW e Nike.

,

Apple è entrata nel mercato degli smartwatch con il suo Watch, ma questa volta deve inseguire il principale concorrente – Android Wear – che già vanta un grande seguito da parte dei maggiori produttori (Motorola, Samsung, LG, ASUS e Sony). La forza dell’azienda di Cupertino è da sempre rappresentata dalla qualità del software, quindi le distanze da Google potrebbero ridursi velocemente anche grazie all’aiuto degli sviluppatori di terze parti. Durante il keynote di ieri sera, sono stati annunciati i primi partner che realizzeranno le app per il nuovo gadget della Mela, sfruttando il WatchKit.

Il kit di sviluppo offre un set completo di strumenti per creare app su misura per Apple Watch. Gli sviluppatori avranno così accesso all’hardware del dispositivo per implementare varie funzionalità, incluso il supporto per il Glances screen e per le Actionable notification. Sul palco del Flint Center for the Performing Arts di Cupertino sono state mostrate alcune app di terze parti che consentono di eseguire diverse attività. Alcune, come Facebook e Twitter, visualizzano notifiche simili a quelle disponibili su iOS, sebbene in un formato ottimizzato per il display del Watch. Altre, invece, offrono feature uniche mai viste finora su un indossabile.

La nota catena di alberghi Starwood Hotel, ad esempio, ha sviluppato un’app che permette di effettuare il check-in e di sbloccare la porta della stanza con un tap sull’orologio. L’app di BMW, invece, visualizza il livello di carica della batteria della i3, l’autonomia e lo stato delle portiere (aperte/chiuse). Il produttore tedesco ha realizzato una seconda app che mostra sulla mappa la posizione dell’automobile.

Apple Watch può essere utilizzato anche per la home automation. È possibile, infatti, modificare la temperatura del termostato di Honeywell e l’intensità della luce per i dispositivi di Lutron. Non mancano le app di viaggio, come quella creata da American Airlines, che consente di effettuare il check-in e visualizzare lo stato dei voli. Oltre a quelle preinstallate (Attività e Allenamento) e quelle per iPhone (Fitness e Salute), l’utente potrà utilizzare altre app dedicate allo sport e al tempo libero. Una delle prime sarà l’app Nike che mostra la distanza percorsa, confrontando i progressi con gli amici.

Apple Watch sarà in vendita all’inizio del 2015. Sarà possibile acquistare tre modelli ad un prezzo base di 349 dollari.

Galleria di immagini: Apple Watch: le prime immagini