QR code per la pagina originale

iPhone 6 usa Bing per le ricerche con Spotlight

Importante risultato per Microsoft: Bing viene usato per effettuare le ricerche web con Spotlight in iOS 8 su iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

,

I nuovi iPhone 6 avranno sicuramente successo come i loro predecessori. Microsoft non può certamente competere con Apple, nonostante offra smartphone Windows Phone di ottima qualità. L’azienda di Redmond quindi ha scelto una diversa strategia per incrementare i profitti, ovvero integrare i suoi servizi nel sistema operativo di Cupertino. Le ricerche web in iOS 8 verranno effettuate con Bing.

Nato come semplice motore di ricerca, Bing è diventato nel tempo una piattaforma cloud che viene sfruttata come backend per numerosi servizi, anche di terze parti. Cortana su Windows Phone 8.1 e Smart Search su Windows 8.1 cercano le informazioni nel suo knowledge repository, mostrando agli utenti anche le relazioni tra persone, luoghi e cose. Una delle novità di iOS 8, il sistema operativo installato su iPhone 6 e iPhone 6 Plus, sono i suggerimenti intelligenti di Spotlight. Per le ricerche web, Apple ha scelto Bing.

Spotlight è incluso in iOS a partire dalla versione 3.0, ma finora offriva funzionalità più limitate rispetto all’analogo tool di ricerca integrato in OS X. Gli utenti che acquisteranno i nuovi melafonini e coloro che installeranno iOS 8 sui precedenti device Apple potranno effettuare ricerche online con Bing. Attualmente, Spotlight usa Google. Non è chiaro, però, se Google rimarrà come opzione o se Bing sostituirà il search engine di Mountain View. Bing è già usato da Siri in iOS 7 e da Spotlight in OS X 10.10 Yosemite.

Come dimostra la priorità assegnata alla piattaforma Apple con Office per iPad, Microsoft vuole espandere la sua presenza sui dispositivi dell’azienda di Cupertino. Ciò significa che, in futuro, Bing potrebbe sostituire Google come motore di ricerca predefinito in Safari.