QR code per la pagina originale

Apple Pay, 15 centesimi ogni 100 dollari

Secondo il Financial Times Apple guadagnerà 15 centesimi di dollaro ogni 100 dollari di acquisti effettuati tramite Apple Pay

,

Apple Pay costerà alle banche partner di Apple nella nuova piattaforma di pagamenti mobile 15 centesimi ogni 100 dollari di spese effettuate dagli utenti. La notizia che Apple avrebbe fatto pagare alle banche l’accesso all’uso della piattaforma Apple Pay non è nuova, tuttavia sino ad ora non erano noti nei dettagli gli accordi economici. In un primo momento era solamente emerso che le banche avevano avuto una serie di trattative private per poter accordarsi sui dettagli economici di Apple Pay con la mela morsicata.

Ma il Financial Times rompe questa cortina di mistero citando alcune fonti vicine alle trattative affermando che Cupertino guadagnerà 0,15 centesimi di dollaro ogni 100 dollari di transazione. Dunque, un “modesto” dollaro e mezzo ogni 1000 dollari in acquisti da parte degli utenti. “Modesto” perché i più agguerriti rivali nel settore del mobile payment chiedono molto di più. Per esempio, Square chiede il 2,75% su ogni transazione. I diretti interessati non hanno ovviamente ne confermato e ne smentito l’indiscrezione. Probabilmente, Apple, per rendere appetibile Apple Pay ha deciso di offrire condizioni estremamente vantaggiose ai suoi partner.

Inoltre, le banche non avrebbero nessun problema a pagare questa mini tassa come già emerso nei giorni scorsi. Gli istituti di credito contano infatti sull’aumento degli acquisti mobile tramite carte di credito da parte degli utenti Apple, cosa che per loro significa ottenere maggiori entrate. Dunque, quanto richiesto da Cupertino sarebbe velocemente riassorbito dai maggiori guadagni dovuti al maggiore uso delle carte di credito.

Gli accordi economici trapelati sono ovviamente relativi al mercato americano. La mela morsicata è invece ancora in fase di trattative per quanto riguarda il mercato europeo. Nel frattempo che emergono ulteriori dettagli sugli accordi commerciali ed economici di Apple Pay sono giunte ulteriori notizie sul funzionamento della piattaforma di pagamenti mobile dal punto di vista tecnico. L’NFC integrato nei nuovi iPhone 6 sarebbe stato implementato da Apple solo per la funzione dei pagamenti. NFC non potrà dunque essere utilizzato per altri scopi.

Fonte: Mashable • Via: CNBC • Immagine: Apple • Notizie su: iPhone 6 Plus,iPhone 6, , , , ,