QR code per la pagina originale

Office 16, svelate alcune novità “aziendali”

Emergono altri dettagli sulla nuova suite di produttività, in particolare sulle applicazioni più usate dalle aziende, ovvero Excel, Project e Visio.

,

Ieri sono trapelate alcune informazioni sulla prossima suite di produttività Microsoft che dovrebbe arrivare sul mercato all’inizio del 2015. Office 16 (nome in codice) non dovrebbe avere un’interfaccia diversa da Office 2013 (Office 15), a parte la possibilità di scegliere un nuovo tema “black”. Molte novità saranno invece presenti nelle singole applicazioni, in particolare in quelle più utilizzate dall’utenza business, come Excel, Project e Visio. Queste ultime due fanno parte della famiglia Office, ma non sono incluse nella suite.

Dagli screenshot della versione preliminare consegnata da Microsoft ai partner si nota solo la presenza dell’assistente Tell Me (in Word). Altre funzionalità previste nella futura suite sono la rotazione automatica delle immagini e le nuove opzioni di sincronizzazione delle email in Outlook. L’azienda di Redmond vuole inoltre semplificare la collaborazione tra utenti, quindi Office 16 consentirà di allegare e condividere i file locali e cloud (su OneDrive) più utilizzati. Gli utenti potranno aprirli in sola lettura o lettura/scrittura.

Excel 16 supporterà il nuovo Data Model che Microsoft sta attualmente aggiornando. Con le precedenti versioni dell’applicazione sarà comunque possibile aprire i file. È inoltre previsto il supporto per il panning e lo zooming dei grafici di grandi dimensioni. In Project 16 verrà aggiunto il supporto per le timeline e gli intervalli di date personalizzati in una singola vista. Infine, in Visio 16 verrà aggiunta la protezione IRM (Information Rights Management) per i file.

Entro fine ottobre dovrebbe essere distribuita una Technical Preview pubblica di Office 16, mentre la versione finale è attesa per la primavera 2015, forse insieme a Gemini, la versione full touch della suite.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,