QR code per la pagina originale

Roma caput car sharing

Il car sharing attecchisce anche a Roma: dopo qualche incertezza iniziale, sia Enjoy che Car2Go rilanciano gli investimenti e annunciano ottimi risultati.

,

Il car sharing attecchisce e conquista anche Roma. Troppe foto sono circolate sui social network nelle settimane passate, evidenziando soprattutto il lato oscuro della capitale (auto delle flotte car sharing con vetri sfondati e ruote rubate), ma la realtà è che il fenomeno ha preso piede ed è destinato a consolidarsi nel tempo a dispetto di quanti ne hanno fatto terminale di vandalismi di ogni tipo.

La prima a festeggiare è Enjoy, progetto Eni di car sharing in partnership con Fiat e Trenitalia: le iconiche Fiat 500 rosse che caratterizzano il servizio del gruppo italiano hanno festeggiato le 38 mila iscrizioni a Roma nel giro di circa 3 mesi, le quali vanno ad aggiungersi alle 112 mila di Milano (ove il servizio è partito già a fine dicembre). Sono pertanto 150 mila le iscrizioni complessive, superando ormai il milione di noleggi all’attivo tramite l’apposita applicazione per smartphone (iOS, Android e Windows Phone).

«Il target dei clienti», spiega Eni, «è trasversale: Enjoy piace e viene utilizzato da automobilisti di ogni fascia di età, a dimostrazione della sua semplicità ed immediatezza di fruizione. L’87% dei clienti, infatti, è compreso tra i 19 e i 50 anni di età». La flotta Enjoy a Roma è ormai pari a 500 vetture in grado di portare fino a 4 persone cadauna, ma entro il mese di settembre il totale sarà portato già a 600 unità.

In termini quantitativi è paritetico lo sforzo Daimler con Car2Go, anch’esso giunto a 600 autovetture in condivisione. Nella capitale, Car2Go conta 70 mila iscritti nel giro di 6 mesi e un’area operativa che supera ormai i 10 km quadrati: «car2go piace sempre più ai romani e per venire incontro alle esigenze di un numero crescente di nuovi Clienti aumenta la propria flotta ed estende l’area operativa nella Capitale».

Notizie su: ,