QR code per la pagina originale

Windows 9, update rapidi con il programma Preview

In Windows 9 Microsoft introdurrà il Windows Insider Preview Program che permetterà di ricevere aggiornamenti più rapidi e frequenti

,

Windows 9 potrebbe davvero introdurre aggiornamenti molto più rapidi rispetto a quello che accade oggi con Windows 8.1. Il messaggio sibillino incluso nell’annuncio di lavoro di Microsoft che esplicitava la volontà di Redmond nel rendere molto più rapidi gli aggiornamenti di Windows trova un riscontro nella Technical Preview, build 9841 che potrebbe anche essere la versione che sarà distribuita per i test pubblici dopo la presentazione del novo sistema operativo il 30 settembre.

All’interno di questa nuova build si trova infatti la possibilità di attivare il Windows Insider Preview Program che permetterà agli utenti di ricevere in anticipo e con maggiore frequenza aggiornamenti del sistema operativo per poi inviare commenti ed impressioni a Microsoft. Una funzionalità che ricalca grossomodo quella già offerta su Windows Phone dove gli utenti possono iscriversi al programma Preview per ricevere in anticipo tutti gli aggiornamenti del sistema operativo per testarne le funzionalità prima della loro distribuzione ufficiale. Microsoft, in Windows 9 si accinge a compiere una piccola ma grande rivoluzione che permetterà di velocizzare davvero gli aggiornamenti andando così a risolvere più rapidamente eventuali problemi e contestualmente anche a rispondere con maggiore efficacia alle richieste degli utenti.

Windows 9

Maggiori dettagli su questa nuova funzionalità emergeranno comunque solo all’atto della presentazione di Windows 9. Dalla build 9841 non emergono altre particolari novità ma solo conferme. Confermata la presenza del nuovo Menu Sart che sarà ridimensionabile a piacere dagli utenti. Presenti anche le modifiche alla Charms Bar e confermata la presenza dei desktop virtuali. In questa build è presente come nella build 9834 anche un pulsante nella taskbar che permette di spostarsi velocemente tra i dekstop virtuali e le App native. Nessuna modifica invece per quanto riguarda la struttura del Windows Store.

Fonte: Paul Thurrot • Notizie su: , ,