QR code per la pagina originale

Un Google doodle per l’equinozio d’autunno

Google celebra l'equinozio di settembre con un doodle animato sulla pagina principale del motore di ricerca: ecco l'omaggio del gruppo di Mountain View.

,

Così come accaduto sei mesi fa per quello di primavera, Google celebra oggi l’equinozio d’autunno. Ovviamente lo fa a modo suo: con la comparsa di un nuovo doodle sulla pagina principale del motore di ricerca. La breve animazione trasforma il logo di bigG in una serie di alberi che, al passaggio di un simpatico protagonista, cambiano il colore delle proprie foglie per poi perderle inesorabilmente. Addio alla bella stagione: è tempo di tirare fuori dall’armadio i capi più pesanti.

Dal punto di vista tecnico e astronomico quando si parla di equinozio si intende la giornata in cui la durata del periodo notturno è identica a quella del periodo diurno. Oppure, per dirla con altre parole, quando la notte e il giorno hanno la stessa lunghezza. Questo avviene nel momento in cui la rivoluzione della Terra intorno al Sole vede quest’ultimo posizionato allo zenit dell’equatore. Nel corso dell’anno se ne verificano due, uno a marzo e a l’altro settembre, mentre i solstizi cadono a dicembre e a giugno, con il passaggio rispettivamente all’inverno e all’estate. Di seguito l’omaggio odierno del gruppo di Mountain View al cambio di stagione, online come sempre fino alla mezzanotte.

Gli equinozi hanno da sempre un grande valore culturale per le popolazioni di tutto il mondo. Quello di settembre segna il primo giorno del Mehr (o della Bilancia) nel calendario Iraniano e viene celebrato come una delle festività locali chiamate Jashne Mihragan. Ancora, dal 1793 al 1805 ha rappresentato il primo giorno dell’anno nel calendario repubblicano francese e nel Regno Unito il festival del raccolto viene celebrato la prima domenica di luna piena dopo l’equinozio di settembre.

Galleria di immagini: Google, tutti i doodle del 2012