QR code per la pagina originale

Microsoft annuncia il Wireless Display Adapter

Il Wireless Display Adapter permette di effettuare il mirroring su TV, monitor e proiettori dei contenuti mostrati su smartphone, tablet e notebook.

,

Dopo mesi di indiscrezioni, Microsoft ha ufficialmente annunciato il suo Wireless Display Adapter. Il dispositivo permette di inviare verso una TV, un proiettore o un monitor ciò che viene mostrato sullo schermo di smartphone, tablet e notebook. Il funzionamento è simile a quello di Chromecast (non è necessaria una connessione Internet per i contenuti locali), ma non ci sono vincoli sul tipo di applicazioni supportate.

Il Wireless Display Adapter è in pratica un cavo che unisce i due connettori HDMI e USB posti alle sue estremità. All’interno del primo è integrato un modulo Miracast, alimentato dal secondo. A differenza di Chromecast, non è possibile però separare i due componenti. Lo standard Miracast è basato su WiFi Direct, quindi lo screencasting peer-to-peer avviene in modalità wireless senza richiedere un access point. Ovviamente i device devono supportate Miracast. Alcuni smartphone Windows Phone 8.1 e Android sono compatibili, così come i tablet Surface e molti computer Windows 8.1.

Il funzionamento del Wireless Display Adapter è piuttosto semplice. Dopo aver collegato i terminali HDMI e USB, si deve scegliere l’input su TV, monitor o proiettore ed effettuare il pairing con smartphone, tablet o notebook. A questo punto, ogni contenuto visualizzato sul dispositivo sorgente verrà “proiettato” sul dispositivo destinatario.

Sebbene permetta di condividere qualsiasi contenuto audio/video, l’adattatore può essere sfruttato al meglio dagli utenti aziendali. Durante un meeting, infatti, è possibile mostrare su uno schermo più grande una presentazione PowerPoint o un foglio di lavoro Excel. L’unico “difetto” è il prezzo: 59,95 dollari, quasi il doppio di Chromecast. Inizialmente, il Wireless Display Adapter è in vendita solo negli Stati Uniti e in Canada, ma sicuramente arriverà anche nei negozi degli altri paesi.