QR code per la pagina originale

NVIDIA dimostra che lo sbarco lunare era vero

Utilizzando la potenza delle nuove GPU GeForce GTX 970/980, NVIDIA ha simulato lo sbarco sulla Luna del 1969, dimostrando la sua autenticità.

,

Dopo oltre 40 anni, ancora oggi molti scettici affermano che lo sbarco dell’Apollo 11 sulla Luna sia una bufala, una scena ricreata in uno studio televisivo. NVIDIA ha dimostrato che quella famosa immagine (la discesa di Buzz Aldrin dal modulo lunare Eagle) era reale, utilizzando le nuove GPU basate sull’architettura Maxwell per riprodurre fedelmente le fonti di illuminazione. La demo pubblicata dall’azienda statunitense conferma dunque che la foto scattata da Neil Armstrong è autentica.

Molti teorici della cospirazione hanno più volte dichiarato che la foto è falsa e quindi lo sbarco sulla Luna non è mai avvenuto. La domanda alla quale NVIDIA ha ora dato una esauriente risposta è la seguente: come fa Aldrin ad essere così ben illuminato, se il modulo lunare si trova tra lui e il Sole? In effetti, l’astronauta si trova all’interno della sua ombra, quindi dovrebbe esserci un’altra fonte di luce, come quelle usate negli studi di registrazione. Il team dell’azienda di Santa Clara ha sfruttando tutta la potenza delle nuove GPU GeForce GTX 970 e GTX 980 per riprodurre la scena dell’allunaggio.

L’immagine è stata ottenuta con Unreal Engine 4, un game engine sviluppato da Epic Games, che ha permesso di simulare i raggi del Sole. NVIDIA ha così dimostrato che la luce, coperta dal modulo lunare, riflette sulla superficie della Luna e sulla tuta di Armstrong, e colpiscono Aldrin mentre scende la scaletta. Per realizzare la demo è stata utilizzata una delle tecnologie chiave di Maxwell, denominata Voxel-Based Global Illumination (VXGI).

VXGI “rompe” la geometria della scena in migliaia di piccoli box, chiamati voxel o pixel 3D. Ognuno dei sei lati di ogni box viene analizzato per calcolare la sua opacità e la sua emittenza. Si può così rappresentare il modo in cui la luce rimbalza da un oggetto all’altro in tempo reale. NVIDIA ha quindi identificato le proprietà della polvere che ricopre il suolo lunare e misurato la riflettività del materiale usato per la tuta di Armstrong, smentendo così tutte le teorie cospirative.

Il filmato della missione non è stato girato da Stanley Kubrick. Lo sbarco sulla Luna è avvenuto realmente il 20 luglio 1969 alle 20:18.

Notizie su: