QR code per la pagina originale

Chrome: un T-Rex dentro il browser

Google ha nascosto un simpatico easter egg nella versione Canary del browser Chrome: ecco come animare un tirannosauro all'interno del software di bigG.

,

Google e gli easter egg, un binomio di vecchia data. L’ultimo è stato scovato oggi all’interno del browser Chrome, in particolare nella versione Canary. Si tratta di un simpatico passatempo che vede protagonista il più temuto dei dinosauri, il tyrannosaurus rex. Ecco come fargli prendere vita, trasformando un errore durante la navigazione sul Web in qualcosa di divertente.

Innanzitutto è necessario scaricare il software dalle pagine del sito ufficiale (il download è ovviamente gratuito). L’installazione non andrà in alcun modo a sostituire una versione di Chrome già presente di nel computer. Va precisato che, nel momento in cui viene scritto questo articolo, il procedimento non sembra funzionare con la versione distribuita nel nostro territorio, mentre la redazione del sito The Next Web sembra non aver riscontrato alcun problema con le release per Windows e OS X. Detto questo, dopo aver portato a termine il setup è necessario disconnettersi da Internet, aprire una nuova scheda e digitare un URL qualsiasi nella barra dell’indirizzo, così da mostrare la schermata visibile nello screenshot seguente, che riporta a chiare lettere il messaggio “Impossibile connettersi a Internet”.

La nuova pagina di errore mostrata da Chrome Canary in assenza di connessione Internet

La nuova pagina di errore mostrata da Chrome Canary in assenza di connessione Internet

A questo punto è sufficiente premere la barra spaziatrice per far compiere un balzo al T-Rex. Sotto i suoi piedi compariranno un deserto con dei cactus da saltare, mettendo alla prova tempismo e riflessi, con un suono riprodotto ogni 100 punti ottenuti.

La pagina di errore mostrata da Chrome Canary in assenza di connessione Internet

La pagina di errore mostrata da Chrome Canary in assenza di connessione Internet (immagine: The Next Web).

Nulla di rivoluzionario o particolarmente significativo per l’evoluzione del progetto Chrome. Si tratta comunque dell’ennesima dimostrazione di quanto Google sia attenta ai dettagli, andando ad intervenire anche su quegli aspetti del browser che di fatto sono rimasti del tutto invariati nel corso degli anni, come ad esempio la pagina di errore visualizzata in assenza di connessione.