QR code per la pagina originale

Atlas, la pubblicità di Facebook ci segue sul web

Facebook lancia una nuova piattaforma pubblicitaria basata sulle persone in grado di raggiungere i consumatori reali su più dispositivi

,

Facebook lancia Atlas, una piattaforma completamente rinnovata per affrontare al meglio le sfide del marketing. Il social network del resto sta lavorando da tempo al rinnovo della sua piattaforma pubblicitaria per renderla più efficace e con contenuti che meglio possano adattarsi agli interessi degli utenti della rete con il fine di attirare maggiori inserzionisti. Con Atlas, Facebook punta anche raggiungere le persone su più dispositivi e colmare il gap esistente fra le impression online e gli acquisti offline.

Le persone oggi trascorrono sempre più tempo su più dispositivi e questo cambiamento di fruire i contenuti sul web ha un profondo impatto sul percorso di acquisto delle persone, sia online che negli store e la tecnologia oggi a disposizione per l’ad serving e il measurement, i cookie, non è efficace se utilizzata da sola. I cookie oggi infatti sono obsoleti. Tale strumento non funziona, per esempio, sui dispositivi mobile e il suo livello di targeting demografico è sempre meno accurato tanto che non è in grado di misurare con precisione gli acquisti attraverso browser e dispositivi diversi o offline.

Facebook dunque ha deciso con Atlas di utilizzare lo strumento di marketing basato sulle persone che permette di risolvere il problema dei cookie. Atlas, infatti, va ad aiutare i brand a raggiungere i consumatori reali su più dispositivi, piattaforme e attraverso editori differenti. Facendo questo, i marketer possono risolvere problemi legati all’utilizzo di più dispositivi attraverso nuovi strumenti di targeting, serving e misurazione. Atlas può ora connettere le campagne online alle vendite offline reali, provando come le campagne digitali abbiano un impatto reale sulla reach e le vendite.

Atlas è stato rinnovato completamente utilizzando un nuovo codice, con un’interfaccia utente progettata per i media planner e i trafficker più occupati. Gli strumenti per il targeting e la misurazione sono integrati, mentre il marketing cross-device è reso più semplice, grazie a nuove modalità di valutazione delle performance media incentrate sulle persone per il reporting e la misurazione. Queste informazioni favoriscono l’ottimizzazione del processo decisionale e incrementano l’efficacia del budget media.

Atlas sarà, per esempio, integrato su Instagram dove sarà utilizzato per misurare e verificare le impressions delle ad. Per gli inserzionisti Atlas che già eseguono campagne attraverso Instagram, gli annunci Instagram saranno inclusi nel report Atlas.

Speciale: Facebook
Commenta e partecipa alle discussioni