QR code per la pagina originale

Windows 9 gratis per gli utenti Windows 8.1?

Un dirigente Microsoft annuncia (per errore?) che l'upgrade da Windows 8.1 a Windows 9 sarà gratuito. Domani sera si conoscerà la verità.

,

Windows 9, Windows One o semplicemente Windows. Domani sera, Microsoft svelerà il nome del nuovo sistema operativo, durante l’evento organizzato a San Francisco, ma nel frattempo circolano altre indiscrezioni sul modello di business scelto dall’azienda di Redmond. Una possibilità, non troppo remota, potrebbe essere licenza gratuita per gli utenti Windows 8.1.

Per molti anni, Windows è stata la principale fonte di guadagno per Microsoft, relativamente al mercato consumer. Oggi, i profitti provengono soprattutto dai software enterprise, tra cui spicca Office 365, la suite di produttività cloud offerta in abbonamento. Per varie ragioni (crisi economica, diffusione dei tablet, nuova interfaccia, ecc.), Windows 8 e Windows 8.1 non hanno avuto il successo sperato. Il loro market share è molto più basso di Windows 7 e inferiore anche a quello di Windows XP. La soluzione per spingere gli utenti ad aggiornare il proprio computer potrebbe essere solo una: regalare Windows 9 a coloro che hanno già una licenza di Windows 8/8.1.

Durante un meeting a Jakarta, il presidente di Microsoft Indonesia Andreas Diantoro ha comunicato ai presenti che l’upgrade da Windows 8 a Windows 9 sarà gratuito. Al momento, non è giunta nessuna smentita da Redmond, quindi l’annuncio del dirigente sembra ufficiale. Per avere la certezza assoluta bisognerà attendere solo qualche ora.

Dall’inizio dell’anno sono state apportate diverse modifiche alle licenze d’uso di Windows 8.1 e Windows Phone 8. Entrambi vengono offerti a costo zero agli OEM che vendono dispositivi con uno schermo inferiore ai 9 pollici, praticamente tutti gli smartphone e i piccoli tablet. Per PC e notebook è invece disponibile una versione economica, denominata Windows 8.1 with Bing. Il passo successivo potrebbe essere l’aggiornamento gratuito a Windows 9. Microsoft ricaverebbe profitti dai servizi e dalle commissioni incassate per ogni app venduta sul Windows Store.