QR code per la pagina originale

Novità per YouTube Music Key e Google Play Music

Il servizio YouTube Music Key e l'integrazione di Songza in Google Play Music Unlimited potrebbero fare il loro debutto entro le prossime settimane.

,

YouTube Music Key, così si dovrebbe chiamare il servizio di streaming musicale a pagamento legato al portale di video sharing, debutterà entro le prossime settimane. È quanto riporta oggi una fonte (rimasta anonima, ma ritenuta affidabile) sulle pagine di Reuters, parlando anche di importanti novità per quanto riguarda Google Play Music Unlimited, ovvero l’offerta a pagamento per l’ascolto illimitato di musica dai server di bigG.

Per quanto riguarda YouTube non viene fornito alcun dettaglio inedito, ma non un’ennesima conferma su quanto sarà consentito agli utenti, ovvero riprodurre una serie di brani e relativi filmati in successione, all’interno di playlist. Considerando che sarà richiesto un esborso economico all’atto dell’iscrizione questo avverrà quasi certamente senza alcuna interruzione o inserzione pubblicitaria. In merito all’offerta Unlimited di Play Music, invece, sembra essere finalmente giunto il momento di assistere alla tanto attesa integrazione di alcune feature derivanti da Songza. Per chi non ne fosse a conoscenza, la società è stata acquisita nei mesi scorsi dal gruppo di Mountain View, proprio con l’obiettivo di migliorare il servizio musicale premium.

Galleria di immagini: YouTube Music Key, le immagini

L’ipotesi più probabile è che si possa trattare di una feature in grado di consigliare una serie di canzoni da ascoltare in base all’umore o all’attività che si sta svolgendo (studio, allenamento, party, relax e molto altro), un aspetto che la piattaforma ha bisogno di migliorare per poter finalmente arrivare a confrontarsi ad armi pari con concorrenti del calibro di Spotify e Deezer. Per il momento non ci sono conferme dal motore di ricerca. Non è da escludere che il lancio possa avvenire in concomitanza con il debutto sul mercato dei nuovi dispositivi Nexus e con quello del sistema operativo Android “L release” annunciato da bigG a fine giugno, in occasione dell’evento I/O 2014.

Fonte: Reuters • Notizie su: , ,