QR code per la pagina originale

Windows 10, le novità per Internet Explorer

Microsoft ha illustrato le modifiche apportate ad Internet Explorer 11. IE12 verrà integrato nella versione finale di Windows 10.

,

Uno dei grandi assenti nella Technical Preview di Windows 10 è Internet Explorer 12. Il nuovo browser sarà incluso nella versione finale e, probabilmente, nella Consumer Preview che verrà rilasciata all’inizio del 2015. Microsoft ha tuttavia aggiornato Internet Explorer 11, introducendo alcune modifiche che migliorano le prestazioni.

Internet Explorer 11 su Windows 10 Technical Preview include innanzitutto il supporto per il protocollo HTTP/2, che dovrebbe diventare uno standard entro febbraio 2015. L’attuale versione del browser, incluso in Windows 8.1, supporta il download parallelo delle risorse multiple usando SPDY/3. Questo protocollo, nato da un progetto di ricerca di Google, consente di ridurre il caricamento delle pagine web, effettuando il multiplexing delle richieste/risposte su una singola connessione. I benefici si vedranno però solo sui siti che supportano il protocollo, tra cui Facebook e Twitter. HTTP/2 sarà basato su SPDY/4.

Le preview di Windows 10 include anche miglioramenti per il motore JavaScript Chakra. Microsoft ha velocizzato l’esecuzione del codice, ottimizzato il compilatore JIT e aggiornato il sottosistema di garbage collection. Internet Explorer 11 effettua ora il parsing dei nomi di dominio utilizzando la lista dei suffissi pubblici gestita da Mozilla.

Oltre ad Internet Explorer 12, la versione finale di Windows 10 integrerà anche le DirectX 12, annunciate da Microsoft durante la Game Developers Conference di marzo. Le nuove librerie saranno compatibili con tutti i prodotti che eseguono un sistema operativo Windows, quindi PC, notebook, tablet, smartphone e Xbox One.

Dov’è la versione Modern di IE11?

Gli utenti che hanno installato la Technical Preview avranno forse notato l’assenza della versione touch del browser. Uno sviluppatore ha pubblicato uno script per attivare IE11 in versione Modern. È necessario copiare il codice in un file di testo, cambiare l’estensione in .ps1 e aprirlo con Powershell.