QR code per la pagina originale

Sony presenta i nuovi prodotti ispirati dal Kando

Sony lancerà nuovi prodotti pensati per soddisfare ogni esigenza oltre a regalare all’utente un’esperienza emozionale inedita.

,

Il termine Kando indica la sensazione di stupore e l’emozione piacevole di fronte a qualcosa dall’eccezionale valore. Kando è alla base della nuova line-up di prodotti che Sony introdurrà sul mercato e che è stata presentata durante l’evento di presentazione #PlaySony. Il colosso nipponico ha spaziato lungo tutta la produzione del brand giapponese, con alcuni pilastri portanti rappresentati dai dispositivi portatili con audio ad alta risoluzione, dalla action cam più piccola del mercato, ma soprattutto dall’integrazione degli smartphone con la console PS4.

Audio

Innanzitutto Sony sta cercando di rimettere la qualità audio in primissimo piano, in un mondo in cui la facilità nella fruizione e nella condivisione della musica le hanno rubato – purtroppo – la scena. Così nasce il nuovo Walkman A15, che non solo è il lettore musicale più piccolo al mondo ma anche in grado di riprodurre i file non compressi in High Resolution Audio, contribuendo a restituire lo spirito della performance musicale originale. A completare l’offerta arrivano anche le cuffie MDR-XB950, il primo modello Bluetooth della serie Extra Bass, pensate espressamente per gli amanti della musica dub e disco, mentre le MDR-1A nascono per restituire la massima qualità e fedeltà sonora.

Entrambi i prodotti puntano alla purezza del suono insieme a un design molto ricercato, che regala un’estetica originale insieme a un elevato comfort nell’ascolto. Tornando al leit motiv della nuova strategia Sony, troviamo anche un pizzico di Kando con le nuove cuffie.

Smartphone

Anno dopo anno, Sony evolve la famiglia di smartphone e tablet, aggiornando e allargando la serie top di gamma identificata dalla lettera Z. Con Xperia Z3 siamo arrivati alla terza generazione in poco più di due anni, il che dà l’idea di quanto stia correndo il settore. Troviamo il top di gamma Xperia Z3 affiancato dal modello Z3 Compact, più maneggevole.

In realtà la differenza è alquanto ridotta, essendo gli schermi dei due smartphone rispettivamente da 5,2” e 4,6 pollici. Condividono lo stesso design elegante, che da tempo è rappresentativo del meglio della produzione Sony: chassis in alluminio con cover in cristallo, dagli angoli arrotondati per migliorare il comfort.

Rispetto all’immediato passato, sono stati migliorati il comparto fotografico soprattutto a livello di opzioni di scatto ed effetti applicati in tempo reale, oltre alla possibilità di registrare video in formato 4K 30p.

La qualità è messa in primissimo piano anche per quanto riguarda l’audio: infatti, utilizzando le nuove cuffie ad alta risoluzione viene abilitata la riproduzione di file musicali registrati con tecnologia High Resolution Audio.

A completare la linea Z3 troviamo il tablet Xperia Z3 Tablet Compact, che dentro un corpo sottilissimo (spessore di 6,4 mm) ospita un potente motore per l’elaborazione del segnale sonoro: oltre all’audio ad alta risoluzione, implementa anche la tecnologia DSEE HX di Sony che migliora la resa dei file registrati a bassa risoluzione, come i classici MP3.

Action camera

Sempre all’insegna della miniaturizzazione che non pregiudica la qualità, e della filosofia Kando, troviamo la nuovissima action cam Mini AZ1. La gamma di action cam è sempre più ampia, ora completata da un prodotto eccezionalmente piccolo e leggero: le dimensioni sono 2/3 della serie precedente mentre il peso si ferma all’incredibile soglia di 63 grammi.

Le capacità di ripresa video rimangono pressoché immutate: Full HD 60p e HD 120p, con audio stereo e stabilizzazione delle immagini.

Kando significa anche un nuovo modo di interagire con la tecnologia nei vari momenti della giornata, sempre all’insegna del massimo coinvolgimento emotivo.

PlayStation

Un’interazione e integrazione evoluta che, a partire da novembre, subirà una decisa accelerazione in avanti, grazie alla tecnologia PS4 Remote Play. Con uno smartphone o tablet Xperia, infatti, sarà possibile attivare la connessione al controller wireless della console PS4 tramite la rete Wi-Di domestica per una nuova e differente esperienza di gioco: il dispositivo, di fatto, diventa il secondo schermo per la Playstation 4. Non è una novità assoluta nel mondo del gaming mobile, ma la mossa di Sony è quella più particolare vista sinora, con lo smartphone che si trasforma – o quasi – in una console portatile.