QR code per la pagina originale

Facebook, Safety Check per le calamità naturali

Facebook Safety Check consente di comunicare ai propri amici di star bene quando una calamità naturale crea apprensione e impedisce le comunicazioni.

,

Facebook ha annunciato una importante novità con cui il social network tende la mano alle popolazioni colpite da disastri naturali e calamità di ogni tipo. Il servizio prende il nome di Safety Check e consta in un semplice modulo con il quale è possibile far sapere ai propri conoscenti se si è in salvo. Perché questo è l’aspetto principale dopo un qualsivoglia disastro: capire chi sia in condizioni di sicurezza e chi invece possa eventualmente aver bisogno di soccorso.

Essendo il social network un “luogo” virtuale per eccezione, nel quale le persone incontrano altre persone per rimanere in contatto, Facebook si candida ad essere una piazza comune anche e soprattutto quando un problema colpisce una particolare area geografica, le comunicazioni si fanno complesse e una semplice informazione può essere fondamentale. Safety Check funziona con una logica “push”: il social network identifica l’area colpita, cerca le persone in qualche modo ricollegate a quella zona (perché residenti, per precedenti check-in o altre informazioni similari) ed invia un messaggio nel quale chiede garanzie sullo stato di salute. Un semplice tap sullo schermo consente di regalare tranquillità ai propri conoscenti e di spostare su altre situazioni le attenzioni di chi sta organizzando i soccorsi.

Google ha organizzato sistemi similari in risposta al terremoto (con consecutivo tsunami) in Giappone, ma la frequenza di calamità di questo tipo è in evidente ascesa e la moltiplicazione degli strumenti di supporto non può che essere di giovamento. L’Italia in queste ore sta ha vissuto momenti similari soprattutto a Genova, ma i problemi legati al dissesto idrogeologico promettono ulteriori calamità quando il meteo deciderà nuovamente di riversare grandi masse d’acqua su porzioni particolarmente concentrate del territorio nazionale. In questi casi Facebook potrà inviare il proprio messaggio, suggerendo così una risposta che possa garantire la tranquillità a coloro i quali potrebbero altrimenti passare lunghe ore di apprensione in attesa di ricevere notizie.

Gli amici di chi si certifica in situazione di sicurezza riceveranno una notifica e potranno così contattare il diretto interessato. Facebook promette continue revisioni alla propria funzione Safety Check al fine di giungere ad un funzionamento quanto più efficace durante le concitate fasi che seguono una calamità naturale.

Speciale: Facebook
Commenta e partecipa alle discussioni