QR code per la pagina originale

Lenovo punta ad acquisire BlackBerry

Lenovo vuole BlackBerry. Entro al settimana l'azienda cinese dovrebbe formulare la sua offerta che indiscrezioni vogliono a 15 dollari per azione

,

Lenovo sarebbe interessata ad acquisire BlackBerry per espandere il suo business nella telefonia mobile. L’indiscrezione arriva Benzinga.com un portale d’informazione cinese. Non è però la prima volta che Lenovo prova ad acquisire BlackBerry. L’azienda cinese ha infatti provato ad allungare le sue mani sulla società canadese già l’anno scorso, ma le trattative si interruppero bruscamente a causa dell’intervento delle autorità canadesi che bloccarono Lenovo adducendo problemi di sicurezza. In sintesi, le autorità canadesi non gradivano il fatto che un’azienda cinese potesse avere accesso alle reti di telecomunicazioni nazionali.

Lenovo adesso ci riprova e la fonte afferma che sarebbe disposta a pagare 15 dollari per azione con la possibilità di aggiungere ulteriori 3 dollari per azione. Da evidenziare che attualmente le azioni di BlackBerry sono quotate in borsa attorno ai 10 dollari. Sempre secondo la fonte, la proposta d’acquisto di Lenovo dovrebbe arrivare entro questa settimana. Ne Lenovo e ne BlackBerry hanno però voluto commentare la fuga di notizie, tuttavia sembra che un nuovo tentativo di acquisizione della società canadese ci sarà. L’obbiettivo di Lenovo è molto chiaro ed è quello di rafforzare la sua posizione sul mercato della telefonia mobile.

L’azienda cinese a gennaio ha infatti acquisito Motorola per 2,91 miliardi di dollari e l’eventuale acquisto anche di BlackBerry potrebbe essere visto come la natura evoluzione del suo business nel settore mobile.

Tuttavia Lenovo dovrà comunque scontrarsi prima di tutto con le autorità canadesi che non vedono di buon occhio l’azienda cinese. Già in passato, il Governo canadese ha più volte ribadito che l’azienda è un gioiello nazionale e come tale deve rimanere in mani canadesi. Lenovo, dunque, per poter mettere le mani su BlackBerry dovrà battagliare a lungo con i regolamenti e gli ostacoli nazionali canadesi. Inoltre, BlackBerry, di recente, è uscita da un brutto periodo nero e adesso, con un business in crescendo, potrebbe essere meno interessata ad eventuali partnership o fusioni.