QR code per la pagina originale

StartupBus: idee in movimento

25 giovani, un carico di idee e una lunga strada da compiere per arrivare al successo: è il percorso dello StartupBus che parte da Napoli il 25 ottobre.

,

Il 25 ottobre parte da Napoli un bus pieno di ambizioni. Si tratta dello StartupBus, un progetto che consentirà ad alcuni ragazzi di mettere in campo le proprie capacità, il proprio intuito ed il proprio entusiasmo per cercare di raggiungere Vienna con un sogno in tasca. Poche ore per portare a compimento la speranza, lavorando duro lungo la strada dell’innovazione: un viaggio che Webnews segue da vicino, alla ricerca della startup che possa giocarsi le proprie carte a livello internazionale.

Il format è estremamente significativo: un bus che rappresenta una opportunità, lanciato sulla strada verso il successo. Non tutti però potranno cogliere questa opportunità: soltanto chi avrà dimostrato di poter sfidare il mercato con la propria idea, infatti, potrà arrivare a Vienna a testa alta nel tentativo di vincere il Pioneers Festival di Vienna. Il bus che parte da Napoli, inoltre, non è il solo: 6 veicoli partiranno da tutta Europa (Estonia, Francia, Germania, Grecia e Regno Unito) per portare i ragazzi verso la finalissima in Austria e con le startup italiane tra le candidate a tentare la scalata.

Sullo StartupBus saliranno 25 ragazzi di varia estrazione (grafici, imprenditori, sviluppatori). Una volta formati i team, si potrà iniziare a lavorare in modo da sviluppare in appena 72 ore una “startup innovatrice”. L’innovazione sarà il biglietto da visita con cui presentarsi a Milano, per il primo esame, e quindi a Vienna: soltanto chi avrà trovato il giusto modo per utilizzare la tecnologia in modo creativo ed utile potrà far proprio il premio finale.

Il nostro obiettivo è dare valore a tutta l’Italia dedita all’imprenditoria e che lavora per rilanciare il nostro paese creando e sostenendo un network globale di imprenditori che aiutino i talenti Made in Italy.

Il viaggio più significativo

Mai metafora fu più indovinata: 25 ragazzi su un bus che affrontano un percorso comune, verso la stessa meta, con gli stessi ostacoli ed i medesimi strumenti. La differenza la fanno capacità, tenacia, creatività, adattamento, problem solving. Salgono tutti sul bus con le medesime condizioni di partenza, ma all’arrivo ognuno deve dimostrare come si è giocato le proprie carte.

Ogni tappa ha un significato particolare e contribuisce alla crescita delle idee e dei “buspreneurs”: da L’Aquila a Firenze, da Milano a Treviso, alla ricerca degli ingredienti giusti per arricchire di valori e soluzioni le idee messe in campo. Ma il tutto non si limita certo all’idea: occorre realizzare, occorre dimostrare, occorre raccogliere il frutto del lavoro maturato lungo la strada dello StartupBus. Il tempo e i chilometri scandiscono il conto alla rovescia, aggiungendo pressione ulteriore a team che devono dimostrare anzitutto di saper crescere, saper rispondere alle aspettative e saper intuire quale possa essere la giusta strategia verso la vittoria.

Per dar modo ai partecipanti di riuscire nel loro viaggio verso il successo, StartupBus offre la possibilità di incontrare esperti del mestiere, mentors, personaggi influenti dell’ecosistema imprenditoriale nazionale e startup attive sul territorio. Un’occasione unica di incontrare investitori, giornalisti ed esperti con i quali confrontarsi al fine di portare sempre più in alto l’Italia delle startup.

Il percorso dello StartupBus

Il percorso dello StartupBus

Webnews e Ford sullo StartupBus

La presenza di Webnews sullo StartupBus vuole essere l’occhio del mondo posato sulle attività dei 25 ragazzi: idee e attitudini filtreranno attraverso la cronaca delle varie tappe, osservando da vicino i vari progetti che crescono. Anche chi non sale sul bus può far tesoro di quanto avviene sul bus: una esperienza di vita, anzitutto, oltre che occasione unica per emergere e mettere alla prova se stessi al cospetto di un contest estremamente competitivo.

Il bus sarà al tempo stesso sospinto verso Vienna dal marchio Ford, che accompagna il progetto in qualità di partner ufficiale, ma non solo. La storia di Ford, gli investimenti in ricerca e il credo manifestato nel mondo dell’innovazione, rendono infatti il brand della casa automobilistica una sorta di firma alle ambizioni dei ragazzi: il modello Ford, oggi più che mai, rappresenta quella pulsione ad innovare che i 25 ragazzi dello StartupBus devono incarnare durante la loro esperienza.

Webnews racconta le singole tappe e le singole esperienze, cercando di mettere in luce tanto le attività quanto le emozioni che compiono il percorso Napoli-Vienna assieme a 25 ragazzi. Le immagini dal bus sono la fotografia di una avventura, copertina di tanti piccoli step verso la realizzazione di un sogno. Sogno che, però, un team soltanto potrà realizzare: lo StartupBus è questo, ma del resto è così anche la realtà che ogni ragazzo dovrà affrontare a motori fermi, a meta raggiunta, a progetto terminato.

La partenza è fissata per il 25 ottobre. Il 28 ottobre si conclude il percorso italiano. Il 29 ci si proietta a Vienna, ove si si terrà la finalissima. Ogni click sarà un impulso per i ragazzi, un aiuto per i team e un modo per compartecipare la medesima avventura.